Arzago non aprirà un centro prelievi in paese. L’ipotesi, avanzata dall’opposizione con una mozione, è stata bloccata dalla Giunta. Il sindaco Riva: “Da soli non riusciremmo a garantire il numero minimo di prelievi annui per attivare il servizio”.

Tramonta l’ipotesi del centro prelievi

La proposta di attivare un centro prelievi ad Arzago l’aveva avanzata la minoranza “Centrodestra per Arzago”, indicando come sede possibile quella dell’associazione Avis al Centro civico. Adibire la stanza al servizio, che sarebbe stato fornito dall’Asst Bergamo Ovest, sarebbe costato poche migliaia di euro. A bloccare l’idea, però, come ha spiegato il sindaco Gabriele Riva in Consiglio comunale, l’impossibilità di Arzago a garantire un numero minimo di prelievi annui per attivare il servizio.

Riva: “Difficile anche associarsi con altri comuni”

Il primo cittadino di Arzago ha spiegato in Aula i motivi che hanno portato la sua Giunta a scartare l’ipotesi di un centro prelievi in paese. “Abbiamo incontrato anche noi l’Asst che nel darci informazioni sul servizio, oltre alla richiesta di un locale idoneo per il centro prelievi, ci ha chiesto la garanzia di 1.200/1.300 prelievi l’anno. – ha detto Riva, rispondendo alla mozione – Arzago da sola questa cifra non può garantirla e anche l’ipotesi di aggregarci con i Comuni vicini non è percorribile”. Calvenzano ha attivo un servizio, pagato dal Comune, di prelievi ematici a domicilio, mentre per chi abita a Casirate raggiungere Treviglio o Arzago in auto sarebbe, di fatto, indifferente.

Leggi anche:  Blister, Bordoni (Pd): "Non si può sempre dire no"

La minoranza ritira la mozione

Di fronte agli argomenti esposti dal primo cittadino la minoranza non ha potuto far altro che ritirare la mozione che aveva presentato. “Prendiamo atto che anche l’Amministrazione si è mossa ed ha interpellato l’Asst Bergamo Ovest, sondando la possibilità di attivare un centro prelievi in paese – ha dichiarato il capogruppo di Centrodestra per Arzago Stefano De Caro -. Da quanto è emerso, quindi, non abbiamo problemi a ritirare la mozione che vi avevamo presentato”.

TORNA ALLA HOME