Elezioni regionali 2018: segui con noi lo spoglio in tempo reale con tutti i dati della Bergamasca e del Cremasco.

Segui la diretta

Ecco la tabella con i risultati: si aggiornerà mano a mano che arriveranno le varie sezioni scrutinate. CLICCA SULLA TUA PROVINCIA SULLA MAPPA (da pc) OPPURE SELEZIONA DAL MENU A TENDINA PER I RISULTATI ZONA PER ZONA.

Aggiornamento 22 – Risultano scrutinate 4937 sezioni su 9227 con Fontana in vantaggio con 1.583.564 pari al 53,31% seguito da Gori 784.317 al 26,40%. Violi al 16,76% con 498.058 e Rosati all’1,65% con 49.301 voti.

Aggiornamento 18.30 – Conferenza stampa di Matteo Renzi: annunciate le dimissioni dalla segreteria del Pd, ma non subito… (LEGGI QUI)

Aggiornamento 18 – Quarta proiezione 90% dei seggi campionati: Fontana 48,5%, Gori 27,6%, Violi 20%, Rosati 2%.

Aggiornamento 17.30 – In attesa della conferenza stampa di Attilio Fontana qualche reazione a caldo da Palazzo Lombardia.

Alessandro Alfieri (Pd): “Una grande delusione poiché una debacle di queste dimensioni non ce l’aspettavamo proprio. Adesso mi incontro subito con Gori con il quale faremo il punto su questa situazione”.

Luca Del Gobbo (NcL): “Certamente per Noi con l’Italia un risultato molto al di sotto delle aspettative, ma dobbiamo anche dire che non abbiamo avuto il tempo di spiegare la nostra proposta agli italiani. Il risultato dei 5Stelle lo ritengo preoccupante per il Paese. Per fortuna in Regione Lombardia Attilio Fontana sembra stia tenendo molto bene”.

Riccardo De Corato (FDI): “Fino a questo momento, con FdI attorno al 4 per cento (dopo circa 160 sezioni scrutinate) mi ritengo soddisfatto. Ovviamente mi auguro che questo dato tenga sino alla fine”.

Stefano Buffagni (M5S): “La gente chiede e vuole un cambio di rotta e noi abbiamo offerto ciò che la gente onesta ha chiesto. È per questo che siamo stati premiati con un risultato che neanche noi potevamo immaginare. Adesso l’Italia tornerà ad essere l’Italia degli onesti”.

Aggiornamento 17 – Fra pochi minuti in via Bellerio è atteso Attilio Fontana per una prima dichiarazione sul voto.

Leggi anche:  Unione dell'Alto Cremasco: difficile, ma non impossibile

Aggiornamento 16.50 – Un dipendente di Radio Padania è stato avvicinato per strada da un 55enne che lo ha apostrofato “Leghista di m…”: l’aggressore ha poi tirato fuori un’ascia, ma è stato fermato dalle Forze dell’ordine. E’ successo poco fa in via Bellerio, nei pressi del quartier generale della Lega a Milano.

Aggiornamento 16 – I primi dati iniziano ad arrivare e confermano avanti Attilio Fontana.
Prime proiezioni calcolate al 50% dei seggi campionati: 45,2 Fontana, 31,0 Gori, 19,6 Violi, 2,3 Rosati.

Exit poll, Fontana al 40%

I primi exit poll, ieri sera, danno vincitore il candidato del centrodestra Attilio Fontana. Il Pirellone resterà a guida del centrodestra. Almeno secondo i primi exit poll pubblicati ad urne  chiuse. Stando alle proiezioni, l’ex sindaco di Varese Attilio Fontana raggiungerebbe una percentuale tra il 38% e il 42%. Dietro di lui il candidato del centrosinistra Giorgio Gori tra il 31% e il 35%, più vicino comunque rispetto ai sondaggi fatti in occasione della candidatura di Fontana. Tra il 17% e il 21% il candidato del Movimento 5 Stelle Dario Violi, mentre Onorio Rosati, candidato governatore per Liberi e uguali, si fermerebbe tra il 2% e il 4%. Quindi centrodestra proiettato verso la vittoria anche in Lombardia, considerando che, nonostante gli exit poll siano sempre un rischio, difficile che, vista la concomitanza fra Politiche e Regionali, Gori riesca a sovvertire la tendenza nazionale.

Affluenza

I dati relativi all’affluenza per le elezioni regionali (aggiornati alle 14.35) non sono ancora ufficiali. Al voto sono andati 1516 Comuni con un bacino di elettori di 7.882.634 di cui hanno votato 5.760.005 pari al 73,07%. L’affluenza nella Provincia di Bergamo è stata del 75,73% mentre nella provincia di Cremona è stata del 73,85%.