Vaiano ha scelto il suo sindaco. Il risultato definitivo ha premiato Paolo Molaschi, nuovo sindaco della lista civica «Insieme per Vaiano». Molaschi ha sfiorato i 1000 voti, Calzi 825, Ladina 190.

La giornata

Seggi aperti a Vaiano Cremasco, dove ieri si è votato per eleggere il nuovo sindaco e il consiglio comunale. Dalle sette del mattino, le scuole sono diventate teatro di un continuo andirivieni. Tre liste fra cui scegliere, quattro le sezioni. Per un totale di 2911 vaianesi chiamati alle urne, 1448 maschi e 1463 femmine. Urne chiuse alle 23 spaccate, in modo da dare il via allo spoglio. Nonostante le porte chiuse delle sezioni, decine di persone sono rimaste ad aspettare pazientemente gli scrutini, il cui esito è arrivato abbondantemente dopo la mezzanotte.

Molaschi sindaco

Poche parole, ma molto sentite quelle del nuovo sindaco di Vaiano. Troppo stanco, provato e stressato dalla lunga notte elettorale, Molaschi si è limitato a ringraziare gli elettori, pronosticando 5 anni di collaborazione con la minoranza. «Loro non mi odiano, perché in città mi conoscono tutti. Vorrei coinvolgere l’opposizione, lavorare per il bene di Vaiano». Poche parole prima di proseguire i festeggiamenti fuori dal plesso scolastico.

Leggi anche:  Il sindaco diffida, via il volantino dalla bacheca

Pareri a caldo

Stamane, la lista dello sfidante Davide Calzi si è congratulata con il neoeletto sindaco. «Complimenti a Paolo Molaschi per la vittoria delle elezioni. Un ringraziamento a tutti i vaianesi che hanno riposto la loro fiducia nei nostri confronti. Adesso ci aspettano 5 anni di opposizione, saremo vigili e attenti all’operato della nuova Amministrazione». Contrariato Andrea Ladina, affranto per i pochi ottenuti a fronte del lavoro svolto dal suo gruppo.

 

TORNA ALLA HOME