La sezione della Lega di Arcene ha una nuova segretaria. Si chiama Alessia Zanotti e nonostante sia giovanissima, 27 anni, non si può certo dire che sia alle prime armi in tema di politica locale. E chissà che non diventi la candidata delle prossime amministrative 2019.

Passaggio di consegne

Anche i membri della sezione leghista arcenese non hanno avuto dubbi, lo scorso giovedì 19 aprile, quando hanno dovuto esprimere il proprio voto per nominare il nuovo segretario: ed hanno scelto proprio lei. Dopo gli ultimi due mandati, di tre anni ciascuno, l’attuale capogruppo di minoranza in Consiglio, Vladimiro Poletti infatti, non era più candidabile e così a proporsi è stata proprio la vice segretaria Zanotti.

Il percorso

Aveva solo quattordici anni Alessia, oggi laureata in Economia aziendale e dipendente pubblico, quando nel 2005 ha iniziato i suoi primi passi nel mondo della politica, avvicinandosi alla Lega in un primo momento come sostenitrice e pochi anni dopo in veste di militante. «Nel 2014 sono entrata a far parte dell’attuale Consiglio comunale, come consigliere di minoranza – ha spiegato Alessia – Quest’anno, con lo scadere del mandato da segretario di Vladimiro, ho deciso di mettermi in gioco e candidarmi. Ora, come nuova segretaria di sezione cercherò di fare del mio meglio per proseguire il percorso già avviato dal mio predecessore Vladimiro».

Leggi anche:  Ancora fuoco e fiamme in Comune per il "caso Sonzogni"

Gli auguri di Poletti

Anche il suo predecessore Poletti ha accolto con entusiasmo la candidatura e la nomina della Zanotti, ed ha dichiarato: «Ho piena fiducia in Alessia, che è stata mia vice in questi ultimi tre anni di mandato come segretario di sezione per la Lega ad Arcene. Alessia ha sempre dimostrato una forte attenzione e una partecipazione attiva e appassionata alla politica e alla nostra comunità, per questo sono sicuro che farà bene e le faccio i miei migliori auguri per questo triennio da segretaria – ha commentato Poletti, che ha poi sottolineato – Di certo la sua giovane età porterà una ventata di idee e freschezza alla sezione, come già dimostra la maggiore dinamicità e spigliatezza nell’utilizzare i social network per raggiungere sul piano comunicativo un numero più elevato di persone, tra cui molti giovani».

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola da venerdì 4 maggio.