E’ arrivata questa settimana la notizia ufficiale sulla candidatura del sindaco di Spirano Giovanni Malanchini alle elezioni Regionali del prossimo 4 marzo in Lombardia a sostegno del candidato presidente alla Regione Attilio Fontana.

L’annuncio

A dare l’annuncio della sua candidatura in qualità di capolista della Lega Nord per il collegio di Bergamo, è stato proprio ol sindech in persona che ha così commentato: “Voglio ringraziare la mia famiglia, che mi è stata vicina nel momento di questa importante decisione. Ho pensato, in questi giorni, al tempo che ho rubato a mia moglie e ai miei figli, nel mio impegno da sindaco e per la Lega, alle mie assenze, alle migliaia di chilometri macinati per raggiungere tutte le contrade della nostra Provincia e della Lombardia. La mia passione politica nasce da un attaccamento viscerale al territorio, dalla difesa delle nostre tradizioni, dalla volontà di consegnare proprio ai miei figli un futuro migliore, basato su un sistema di valori conquistati con tanta fatica da chi ci ha preceduto.
Mi metto in gioco con tutta la grinta e la determinazione che ho, per realizzare un grande gioco di squadra a favore del territorio, convinto che il mio lavoro sia utile alla mia gente e alle grandi battaglie della Lega”.

In lizza anche l’amico Toni Iwobi

Leggi anche:  Privacy e nuovo regolamento europeo, se ne parlerà domani a Spirano

Oltre a Malanchini c’è un’altro spiranese, stavolta d’adozione, in lizza per il 4 marzo: Toni Iwobi, candidato però per il Senato. A proposito della candidatura dell’amico italo-nigeriano, che per anni ha militato nel Consiglio comunale di Spirano, Malanchini ha dichiarato orgoglioso: “Questo è un momento importante per me, per la Sezione della Lega di Spirano e per l’intera comunità. Toni ha alle spalle 25 anni di militanza nel nostro movimento, quasi tutti trascorsi nei banchi del Consiglio comunale di Spirano insieme a me – ha commentato Malanchini – E’ un amico fraterno, il compagno di tante battaglie.Vediamo premiato il lavoro di squadra di tanti anni».