Antegnate si riconferma Comune virtuoso per la differenziata. Sì, ma i rifiuti che si trovano per strada sono tanti, e non tutti sono di Antegnate.

Rifiuti, tanti, ma non tutti d’Antegnate

E’ questo l’attacco, seppur velato, lanciato dal consigliere di maggioranza Antonio Poma (delega ambiente e agricoltura), nonché uno dei primi che scende in campo quando bisogna raccogliere i rifiuti per strada. Per Poma la situazione del Comune di Antegnate, per quanto riguarda l’aspetto ecologico e dei rifiuti, è più che ottima.  Sì, ma il tutto grazie all’Amministrazione comunale e al gruppo di volontari che hanno a cuore l’ecologia  che periodicamente si armano di sacchi e camioncino per raccogliere i rifiuti che si trovano nelle strade di campagna.

Situazione comunque ottima

«La situazione per quanto riguarda i rifiuti è ottima – ha dichiarato in Consiglio comunale il consigliere Poma – tuttavia c’è sempre molto da fare in più. Auspicherei che ci fosse la partecipazione di tutta la cittadinanza e non solo nei volontari. Non intendo per forza, partecipando alle giornate dedicate all’ecologia e alla raccolta dei rifiuti per le strade. Basta anche avere delle accortezze non gettando rifiuti per le strada. Per quanto riguarda i rifiuti che si trovano nelle campagne, è vero ce ne sono, ma non sono tutti di Antegnate».

Da dove vengono i rifiuti?

E seppur non siano stati fatti né nomi, né attacchi o riferimenti specifi, il pensiero corre sempre alle realtà dei Comuni limitrofi. Due in particolare Covo e Calcio, in mezzo ai quali sta proprio Antegnate. Questi due Comuni infatti hanno recentemente introdotto la raccolta puntuale, il cui sistema è molto semplice: più rifiuti si creano e più si paga. Ecco perché il timore è sempre lo stesso, ovvero che pur di pagar di meno, la gente preferisce buttare i rifiuti nelle campagne. Poma tuttavia non ha detto precisamente da dove provenissero questi rifiuti non «autoctoni», anche se, è noto, la raccolta puntuale non è mai stata apprezzata dall’Amministrazione Lanzini, e quindi facilmente si può pensare che un’idea Poma ce l’abbia sulla provenienza di quei rifiuti «in più».

Leggi anche:  Pattumiera in beneficenza, multato

Dati incoraggianti

Comunque sia i dati sulla raccolta sono molto incoraggianti. Antegnate ha infatti riconfermato il trand positivo degli scorsi anni. La raccolta differenziata è infatti pari al 72%. Dato incoraggiante, non solo per l’ambiente, ma anche per le casse comunali, perché come si sa, a costar di più per il Comune è lo smaltimento degli altri rifiuti. Ecco perché la Tari sostanzialemente non ha subito modifiche rispetto all’anno precedente. Anche perché secondo le previoni il Comune riuscirà a rispettare i parametri previsti per il 2020 per quanto riguarda la differenziata. «State facendo un buon lavoro – ha commentato il consigliere di minoranza Angelo Poma – spero manterrete l’obiettivo per il 2020».