Sviluppo rurale Lombardia, il Piano integrato d’area del Distretto agricolo della Bassa Bergamasca è stato giudicato ammissibile. Soddisfatto il neo consigliere regionale e “papà” del Dabb Giovanni Malanchini.

Sviluppo rurale Lombardia, ok al Dabb

Si tratta di una misura importante del Programma di Sviluppo Rurale, che consente ad aziende e a soggetti pubblici di presentare progetti integrati a sostegno delle filiere produttive e di promozione del territorio. In questo modo gli imprenditori agricoli e forestali possono realizzare progetti e investimenti per il miglioramento delle proprie aziende e del settore agro-forestale lombardo.

“Un ringraziamento particolare va a Bortolo Ghislotti, membro del CdA del Distretto Agricolo Bassa Bergamasca, che si è particolarmente impegnato per far sì che il progetto potesse accedere alle risorse messe a disposizione grazie ai bandi di Regione Lombardia e ai sindaci e agli imprenditori che ci hanno creduto – ha commentato Malanchini – Ora inizia la fase più importante, ma l’impegno non manca”.

Sul tavolo quasi 5 milioni di euro

“Il progetto presentato dal Distretto – spiega Malanchini – vede coinvolti anche 9 Comuni, il Parco del Serio, Fondazione Maddalena Canossa e 17 aziende agricole. L’importo ammissibile è pari a 4 milioni e 749 mila euro per effettuare interventi strutturali in grado di generare positive ricadute di sistema. Adesso avanti per concludere le azioni previste”.