Dopo ben quattro settimane di sosta il Calcio Romanese ritorna in campo domenica 14 gennaio per disputare la seconda giornata di ritorno in casa della Grumellese.

Calcio Romanese a caccia di punti

La prima uscita del 2018 sarà subito di fondamentale importanza per i bassaioli  che all’andata si imposero in casa per 2-0: la classifica lo spiega abbondantemente visto che Calcio Romanese è ultima con 10 punti, Grumellese penultima con 12. Come arrivano i gialloblu alla importante sfida, tenuto conto che per il turno di riposo sono rimasti fermi la scorsa domenica, ce lo spiega il mister bresciano Aldo Nicolini.

«Abbiamo praticamente lavorato sempre in queste quattro settimane ad esclusione dei giorni di festa, ovvero Natale e Capodanno e relative vigilie. Abbiamo fatto anche due amichevoli: con Inveruno (sesta in classifica nel girone A, ndr) abbiamo pareggiato 1-1, con l’Offanenghese (terza in Eccellenza girone C, ndr) abbiamo vinto 4-0. Ma quello che è importante è che abbiamo lavorato bene ed era indispensabile per ripartire al meglio».

Rosa migliorata, mercato ancora aperto

Già nel mese di dicembre la società si era mossa sul mercato per rinforzare la rosa, cosa che non aveva potuto fare in estate visto che il Calcio Romanese è stato ammesso al via della Serie D solo alla vigilia della prima giornata di campionato. Sono così arrivati diversi giocatori e non è detto che ci sia ancora qualche nuovo innesto.

«La rosa è migliorata decisamente e lo si vede anche in allenamento – conferma il mister -; adesso stiamo provando un giovane attaccante classe 1998, Bonelli, che arriva dalla Giana, stiamo valutando se inserirlo o meno. Per completare la rosa abbiamo bisogno ancora di qualche giocatore e contiamo di farlo con il mercato degli svincolati che è sempre aperto».

Domenica punti che “valgono doppio”

La sfida di domenica sul campo  della Grumellese mette in palio, come già detto, punti che valgono davvero il doppio. I giallorossi nelle 9 partite disputate in casa hanno collezionato 3 vittorie, 1 pareggio e 5 sconfitte; d’altra parte i bassaioli non hanno certo fatto sfracelli in trasferta con 1 solo pareggio e 8 sconfitte. E’ giunta dunque l’ora di cogliere il primo successo esterno.

«La partita di andata non fa testo in quanto anche la Grumellese  come noi ha inserito diversi giocatori – chiosa Nicolini -. Andiamo da loro con lo spirito della squadra che è cambiato e questo mi dà fiducia. I ragazzi hanno voglia di lavorare, si stanno impegnando e ci credono. E’ necessario cambiare marcia fin da domenica perché altrimenti le speranze si affievoliscono e noi invece vogliamo tenerle vive fino alla fine, fino all’ultimo minuto dell’ultima partita».