Il pranzo sociale del Camisano Running chiude un anno di corsa e di grandi numeri: ben 106 i partecipanti, tra tesserati e simpatizzanti di tutte le età.

Grandi numeri

Il momento conviviale di domenica, oltre che per deliziare i palati e permettere ad atleti e non di reintegrare le energie bruciate nelle ultime fatiche, è stata l’occasione per Giampietro Salvitti, presidente e factotum del gruppo, di illustrare i numeri del sodalizio cremasco: durante l’anno 2017 si sono registrati infatti 103 iscritti per la Fiasp e 75 per la Fidal, per un totale di 178 atleti (alcuni di essi sono infatti iscritti ad entrambe le Federazioni). Numeri sempre crescenti, che consentono al gruppo di Camisano di affermarsi sempre di più tra le prime realtà podistiche della Provincia. Molti i partecipanti anche alle due gare organizzate del Camisano Running durante il 2017: la corsa delle Mischerpe, competizione che da quest’anno è stata inclusa nel Criterium Fosso Bergamasco, gare che si svolgono da aprile a luglio principalmente il venerdì sera, ed il tradizionale Giroverde, corsa non competitiva tra le bellissime campagne del circondario.

Pioggia di premi

Quindi sono stati premiati i migliori atleti della classifica sociale (10 uomini e 10 donne) che hanno totalizzato il maggior numero di chilometri nelle varie competizioni: a primeggiare sono stati l’inossidabile Silvia Delfini  e l’esordiente Diego Bianchessi. Premi speciali per i notevoli risultati conseguiti da Paolo Zamboni e da Giacomo Testa (per tutti Moro), quest’ultimo Campione Provinciale Categoria SM65 alla recente Maratonina di Crema, e premiato dal presidente provinciale Fidal Mario Pedroni, presente alla festa. Il più goliardico agonismo di atleti e non è però emerso soprattutto durante la tanto attesa lotteria, durante la quale sono avvenute addirittura un centinaio di estrazioni, evento che ha letteralmente inchiodato i partecipanti alle sedie nell’attesa i potersi aggiudicare i premi più ambiti.

Leggi anche:  Anziani si trovano in casa cinque rapinatori armati di coltello e cacciavite

“Qui c’è posto per tutti”

La giornata è trascorsa in amicizia ed allegria, con i reciproci complimenti tra atleti, corridori e camminatori, senza dimenticare lo strepitoso gruppo di supporters che incita gli atleti durante le gare. Per tutti è stata l’occasione per ricordare i piacevoli momenti trascorsi durante l’anno, sia in corsa che nelle gite organizzate dal Gruppo, e naturalmente per darsi appuntamento ai prossimi eventi già fissati per il 2018. “Senza dimenticare i numerosi volontari, vera anima del gruppo, che collaborano alla buona riuscita dei vari momenti organizzati, e ai quali il Gruppo esprime ogni volta i doverosi ringraziamenti – ha concluso Salvitti – L’appuntamento è quindi per il 2018, anno in cui il Camisano Running festeggerà il 30esimo di fondazione, e nel quale invita chiunque voglia tenersi in forma e divertirsi in amicizia ad aggiungersi: nel Camisano Running c’è posto per tutti”.