La squadra di coach Adriano Vertemati è attesa oggi, alle 18, sul campo della Npc Rieti per cercare di invertire il negativo avvio di stagione nel campionato di basket di A2.

Remer Treviglio in cerca della prima vittoria

La Remer Treviglio fa visita ai laziali della Npc Rieti per cercare di centrare la prima vittoria stagionale nel campionato di basket di A2. Il momento della formazione biancoblu non è dei migliori. Capitan Lele Rossi e compagni sono reduci da quattro sconfitte consecutive, il peggior avvio per il sodalizio cestistico cittadino da 34 anni a questa parte. L’ultimo ko domenica al PalaFacchetti con la capolista Novipiù Casale Monferrato che ha avuto la meglio su Treviglio nell’ultimo quarto di gara dopo una partita giocata punto a punto.

Allarme infermeria per la Remer Treviglio

La Remer Treviglio è una squadra alla ricerca della propria identità, sia da punto di vista tattico che fisico. E a peggiorare la situazione sono arrivati, in settimana, problemi fisici legati ad alcuni giocatori a disposizione di coach Adriano Vertemati. Il pivot piemontese Jacopo Borra, limitato domenica da problemi al ginocchio, non è partito con il gruppo per la trasferta di Rieti. Lo staff ha preferito lasciarlo a riposo per accorciare i tempi di recupero. Ci sarà, almeno a referto, il playmaker Tommaso Marino che ha lamentato problemi alla schiena, già emersi domenica contro la capolista Casale Monferrato. Toccherà a coach Vertemati valutarne l’eventuale impiego sul parquet reatino.

Le voci dei protagonisti

“Rieti non ci evoca certo buoni ricordi,  visto che l’anno scorso, alla seconda giornata di campionato,  facemmo una contro-prestazione , altamente negativa – presenta la sfida coach Vertemati – Rieti è una squadra che in casa ha un’anima importante, anche se sono stati in grado di restare in partita fino alla fine a Reggio Calabria, un campo difficile. Hanno nell’americano Hearst, la loro guardia, sicuramente un punto di riferimento offensivo davvero importante. Chiaramente non si può né sottovalutare, né dimenticare l’apporto di Tommasini e Gigli e sul perimetro, pronti a colpire, Hassan e Carenza. Per noi sarà l’occasione per cercare di sbloccare la classifica perché i ragazzi se lo meritano  in quanto in allenamento stanno lavorando bene. Domenica  proveremo qualcosa di nuovo, con assetti leggermente differenti dal solito, abbiamo grande voglia di partire per fare la nostra partita di personalità.  I giocatori che questa settimana si sono allenati, lo hanno fatto molto bene. Abbiamo, sicuramente, ancora qualche problema fisico che ci trasciniamo da tanto tempo, ma gli effettivi che scenderanno in campo a Rieti saranno pronti”.
Gli fa eco la guardia Luca Cesana: “In vista della gara contro Rieti ci siamo preparati bene, allenandoci duramente, correndo molto, intensi, perché sappiamo che loro sono una squadra tosta. Cercheremo di dare il meglio perché vogliamo far nostri i due punti. Mi sento meglio rispetto all’inizio della stagione e ogni giorno miglioro anche se non sono ancora al 100%; è normale perché ho iniziato la preparazione tardi. Mi fa piacere esser stato citato tra gli under più talentuosi del campionato per “Assist” però mi farebbe più piacere vincere qualche partita”.