Si è conclusa poco fa la 24 ore di Ciserano, la ormai storica staffetta a squadre organizzata dalla locale squadra di atletica. E’ stato un successo, nonostante qualche attimo di preoccupazione, oggi pomeriggio, per un ragazzo che ha perso i sensi al termine della gara. La storica manifestazione podistica ciseranese prevede che gli atleti corrano – dandosi il cambio in squadre di una dozzina di elementi – per un giorno intero.

Di corsa in paese, dalle 16 di ieri

La gara è cominciata ieri pomeriggio, sabato. Cinquantaquattro le squadre in campo, per un totale di oltre 500 atleti che si sono dati il cambio per tutta la sera e la notte di ieri, e poi per la mattina e il pomeriggio di oggi, nel circuito appositamente predisposto in centro al paese.

24 ore di Ciserano: il podio di quest’anno

Alla conclusione sono stati premiati i team che nella giornata hanno percorso più strada. Ha vinto il gruppo “Pantera Rosa” di Carobbio seguito dai ragazzi di BergamoStar. Terzo il gruppo “giallo” di Arcene. Prima delle premiazioni, questo pomeriggio, si è tenuto un minuto di silenzio per Walter Mora, volontario dell’Atletica Ciserano venuto a mancare quest’anno. Presente anche il sindaco Enea Bagini.

Leggi anche:  Silvia e Dano in corsa contro il cancro

Malore per un ragazzo dell’Atletica Estrada

Qualche minuto di preoccupazione per un ragazzo dell’Atletica Estrada, che si è sentito male questo pomeriggio poco dopo l’arrivo. Il ragazzo, ultimo staffettista per la squadra trevigliese, ha accusato dei crampi e poco dopo ha avuto un mancamento. Pronto l’intervento dell’ambulanza del servizio d’ordine, che ha prestato le prime cure al ragazzo. Fortunatamente, il ragazzo ha ripreso conoscenza in pochi minuti, ma precauzionalmente  è rimasto in osservazione nell’ambulanza per circa un’ora.