Volley Abo Offanengo in un ciclo di ferro impegnativo. Ogni week end sarà difficile e i punti in palio non saranno mai scontati. Un crocevia complesso, ma allo stesso tempo significativo per avvicinarsi progressivamente al giro di boa di metà campionato che potrà far tracciare un primo bilancio della stagione.  A dirigere l’incontro tra Eurospin Ford Sara Pinerolo e Abo Offanengo saranno il primo arbitro Alessio Barbagallo e il secondo arbitro Matteo Trinchero.

Volley Abo Offanengo in trasferta a Pinerolo

Per l’Abo Offanengo gli esami non finiscono mai e così sabato alle 21 a Pinerolo (Torino) la squadra di Giorgio Nibbio sfiderà le padrone di casa dell’Eurospin Ford Sara in un incontro di cartello del girone A di B1 femminile. Domenica scorsa, le neroverdi cremasche hanno incassato il primo ko al PalaCoim per mano della Florens Re Marcello Vigevano. Un passo falso arrivato dopo una striscia inaugurale di cinque vittorie. Ora, a distanza di sei giorni, Porzio e compagne sfideranno un’altra pretendente al salto in A2. Una seconda tappa del tour de force che poi comprenderà anche Gorla e Settimo Torinese.
“Premesso – afferma Giorgio Nibbio, coach dell’Abo – che in questo girone si può vincere o perdere praticamente con tutti, credo che Pinerolo sia la squadra più forte e la candidata numero uno alla promozione in A2. Può contare su una palleggiatrice esperta come Vingaretti, due bande di grande valore come Natalia Serena e Zanotto e un ottimo allenatore come Moglio. In casa hanno sempre fatto risultato tondo, ma noi ci siamo preparati bene durante la settimana. Domenica scorsa – nonostante la sconfitta – contro Vigevano abbiamo giocato una partita di buonissimo livello e ora viviamo questo tour de force che ci attende”.

L’avversario

 L’Eurospin Ford Sara Pinerolo condivide la seconda piazza con Don Colleoni e Vigevano a quota 14 punti, a -1 dalla capolista Lilliput Settimo Torinese e con una lunghezza di vantaggio sull’Abo Offanengo e sulla Tecnoteam Albese, appaiate a 13 punti. In panchina c’è Massimo Moglio, allenatore di esperienza che per ben 17 anni ha guidato Settimo Torinese.  Al pari dell’Abo, Pinerolo ha incassato la prima sconfitta nello scorso turno, cedendo in tre set in Sardegna al cospetto del Palau, mentre in casa le piemontesi sono state spietate: solo vittorie per 3-0. “A Palau – commenta coach Massimo Moglio – è stata una partita un po’ strana: trasferta lunga, ha pesato un po’ l’infortunio alla centrale Caserta e le nostre avversarie hanno offerto una prestazione maiuscola che ha fatto meritare loro la vittoria. Abbiamo un po’ di rammarico per il secondo set, dove eravamo avanti e abbiamo perso 25-23 con dieci errori”. Quindi guarda a Offanengo. “L’Abo è una squadra molto ostica, formata da giocatrici combattenti e per questo mi aspetto una battaglia. Ha una buona efficacia in cambiopalla con Porzio sopra le righe oltre a una buona correlazione muro-difesa. Inoltre, la palleggiatrice Milani gioca molto bene con le bande. Questo girone è molto complesso e tutti possono vincere o perdere con tutti”.