Un rush finale avvincente, da vivere tutto d’un fiato, dando il massimo sul proprio rettangolo di gioco e guardando poi anche cosa succede sugli altri campi. Dopo la sosta pasquale, per l’Abo Offanengo è partita la volata nel campionato di B1 femminile, dove le cremasche sono in piena corsa per un posto nei play off. Nel girone A, quasi tutti i verdetti sono ancora da scrivere tra promozione, play off e retrocessione; l’unica certezza attuale, infatti, è il salto all’indietro dell’Alfieri Cagliari, già matematicamente in B2.

Il regolamento

La prima classificata accede direttamente all’A2, mentre la seconda e la terza al termine della regular season parteciperanno ai play off. Tre, invece, le retrocessioni dirette in B2. A parità di punti, conta in primis il numero di vittorie, poi a seguire gli altri parametri sono quoziente set e quoziente punti.

La situazione

In pole position per la promozione diretta in A2 c’è l’Eurospin Ford Sara Pinerolo, prima con 57 punti e un cammino fatto di 20 vittorie e una sola sconfitta. Quattro è il numero che contraddistingue il Lilliput Settimo Torinese, secondo a -4 da Pinerolo e con quattro punti di vantaggio sull’Abo Offanengo, terza a quota 47 e pure lei qualificata – ora come ora – ai play off. Le neroverdi cremasche dovranno guardarsi anche alle spalle per centrare la post season: in quarta posizione a 43 punti c’è la Florens Re Marcello Vigevano, autrice di un grande girone di ritorno, mentre a quota 40 figura il Don Colleoni, quinto. Stringendo il focus sull’Abo, la squadra di Giorgio Nibbio è attesa dall’ultimo scontro diretto del calendario, in programma domenica alle 18 al PalaCoim contro il Settimo Torinese, poi avrà il vantaggio sulla carta di giocare contro formazioni più arretrate in classifica.