Il Consiglio comunale ha espresso solidarietà alla senatrice Liliana Segre sopravvissuta alla Shoah, di recente vittima di insulti e minacce sui social network al punto da vedersi assegnata la scorta.

Solidarietà a Liliana Segre

“Si ritiene opportuna l’approvazione di un atto di solidarietà da parte del nostro Comune – ha detto il capogruppo di maggioranza Lucio Colombo – per esprimere la nostra vicinanza alla senatrice, che ha subito le nefandezze del nazifascismo e si trova ora a subire le nefandezze della rete, ma anche per ribadire la nostra contrarietà alla violenza e rimarcare la nostra adesione ai principi costituzionali”.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola venerdì 29 novembre.

TORNA ALLA HOME