Studenti spazzini eroi di Puliamo il Mondo trovano refurtiva e la consegnano ai carabinieri. E’ successo questa mattina, venerdì 20 settembre 2019, agli studenti della media Alessandro Manzoni.

Studenti spazzini ero di Puliamo il mondo

Armati di paletta, sacchetto e rastrello stavano togliendo cartacce e rifiuti dal parchetto per l’iniziativa sociale, quando per terra hanno trovato tre orologi e hanno pensato bene di chiamare i carabinieri. Ma non solo, in un altra località hanno rinvenuto una borsa d’ufficio e l’hanno riconsegnata al legittimo proprietario. Complimenti agli studenti della media Manzoni, impegnati venerdì mattina a «Puliamo il mondo», la tradizionale manifestazione organizzata da Legambiente per sensibilizzare i giovani a raccogliere i rifiuti per terra e a buttarli nei cestini.

Il primo rinvenimento

E proprio mentre i «baby spazzini» si trovavano nel parchetto di via Europa è stato fatto un ritrovamento alquanto sospetto. Sono stati infatti rinvenuti due orologi da tasca e uno da polso, i manufatti erano arrugginiti, ma subito gli studenti hanno pensato che si trattasse di merce trafugata da qualche appartamento e poi nascosta nella area verde di via Europa. Hanno chiamato i carabinieri e dopo pochi minuti è giunta una pattuglia dalla caserma che ha requisito i tre orologi e, analizzando le denunce per furto o smarrimento, proverà a risalire ai proprietari.

Il secondo ritrovamento

Ma durante la mattinata non c’è stato solo l’episodio di via Europa. Nella zona del Sal de gat altri ragazzi hanno trovato anche una borsa rubata ed è stato rintracciato il proprietario a cui è stata restituita.

Leggi anche:  Ha vissuto sulla sua pelle la povertà, ora aiuta senzatetto e bisognosi

I numeri di Puliamo il Mondo a Cassano

In totale all’edizione del 2019 della manifestazione di Legambiente a Cassano d’Adda hanno partecipato 945 ragazzi dalla prima elementare alla terza media di 42 classi del Circolo Didattico Di Vona, accompagnati da 180 adulti tra nonni, genitori, docenti e volontari della Protezione civile, della Croce dell’Adda, dell’Associazione nazionale alpini, dei sommozzatori di Treviglio, dei Carabinieri in congedo, delle Gev del parco Adda Nord e pure i del Gruppo di cammino. In totale sono stati raccolti circa mille chilogrammi di rifiuti di cui cinquanta di vetro.

Le aree bonificate dagli studenti

Le aree su cui sono intervenuti sono: isola Borromeo, Pignone, Parco della casa di riposo, il dopolavoro, via Linificio case basse, parcheggio della Sansona e il centro sportivo, via Rimembranze, parco Nassiriya parco Di Vona, il traversino e il’isola Ponti. Per i più piccini, invece, si sono concentrati sui cortili delle scuole nonché al Parco Belvedere e al parco Europa.

La pulizia delle scritte dai muri

I ragazzi di terza media Hanno continuato anche quest’anno l’attività di pulizia dei muri dai tag e dalle scritte. “La finalità su cui si lavora con i ragazzi  è quella di sensibilizzarli a non sporcare con un’attenzione rivolta alla ambiente in cui si vive, rendendo la città sempre più decorosa e pulita”, ha dichiarato il primo cittadino Roberto Maviglia.

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.