Immersi nella natura più autentica e selvaggia, restando comodi su una poltrona. Questa è l’esperienza che promette (e mantiene) il viaggio a bordo del trenino rosso del Bernina, nel cuore delle Alpi Retiche svizzere.
Valutato dal National Geographic come “uno dei dieci viaggi ferroviari più belli del mondo” e consacrato patrimonio dell’UNESCO, questa avventurosa traversata delle Alpi raccontata nel VIDEO si perde tra le infinite bellezze naturali del Canton Grigioni, partendo dalla stazione di Tirano, in Valtellina.

Tutti a bordo

La città di Tirano, importante centro economico e culturale della Valtellina, segna la partenza dell’itinerario. La destinazione finale sarà Preda, piccolo paese sperduto tra i monti, dove i turisti cambiano il treno per la slitta, affrontando una tra le discese più lunghe d’Europa.
Ma veniamo al nostro viaggio in treno. Lasciata Tirano, dopo un chilometro si entra già in territorio svizzero e la tappa di Campocologno dà il benvenuto ai passeggeri nella valle di Poschiavo. Qui si affronta uno dei percorsi più famosi dell’intero viaggio: un vero miracolo dell’ingegneria del XX secolo, lo spettacolare viadotto elicoidale che fa compiere al treno un giro completo di 360°con un dislivello di circa 30 metri di quota.