Hai sempre desiderato essere il custode di un antico maniero? Allora il bando pubblicato dal Comune di Urgnano fa proprio al caso tuo…

AAA cercasi custode

Candidarsi a custode della Rocca Albani è molto semplice. Basta compilare un apposito modulo che si trova all’ufficio segreteria del Comune. La scadenza è fissata per il 2 maggio, ore 12.30. Ovviamente bisognerà allegare tutti i documenti necessari richiesti per convalidare la domanda. La modalità di aggiudicazione poi seguirà vari criteri in base ai quali si può ottenere un punteggio maggiore. Ad esempio si hanno punti in più se in passato si è stati già custodi di strutture simili o se si è residenti a Urgnano.

Il locale

L’unità abitativa che si trova al Castello Albani è costituita da un ingresso, due camere da letto, un salotto, una cucina, un bagno e disimpegno. Per un totale di circa 130 mq. Nell’alloggio non sono compresi però gli arredi. Il locale è pure sprovvisto di strutture per il superamento di barriere architettoniche. L’alloggio di custodia viene concesso con divieto di sub-concessione o cessione in uso (anche parziale) a qualsiasi titolo. L’utilizzo dell’alloggio s’intende limitato esclusivamente ai componenti del nucleo familiare nonché ad eventuali conviventi purché iscritti nello stato di famiglia del titolare della custodia.

Gli obblighi del custode

Molte sono le mansioni richieste al custode. Si dovrà occupare dell’apertura e della chiusura dei portoni esterni del castello  e dei cancelli del parco annesso. Vigilanza e custodia del beni contenuti all’interno della Rocca. Accompagnamento di possibili utenti e tanto altro. L’orario di servizio è indicativamente compreso tra le ore 7:30 e le ore 23:00 di ogni giorno dell’anno. Tranne nel caso di riunioni e attività il cui svolgimento si estende oltre tale orario.

Leggi anche:  Nuovo Pronto soccorso Treviglio, ecco cosa cambierà

I divieti del custode

Insomma si tratta di un’occasione d’oro… anche se ci sono alcune restrizioni. Ovviamente… In fondo si tratta pur sempre di un castello. E quindi non sarà possibile stendere la biancheria all’esterno dell’abitazione, accogliere ospiti o persone estranee senza autorizzazione espressa, tenere animali domestici e quant’altro. Si tratta di piccole restrizioni e accortezze al fine di salvaguardare il bene storico. Chiunque fosse interessato e volesse informazioni più puntuali può accedere al link del bando. Insomma fatevi avanti… quando può ricapitare di dormire in un antico castello?