Da oltre 20 anni militava nella Lega Nord, ed è tra i fondatori della sezione di Spirano, nata nei primi anni ’90. Pietro Amboni, da tutti conosciuto come Piero, si è spento sabato sera nella Casa di cura Villa Cerruti di Capriate, all’età di 84 anni.

Presenza storica

Tutti in paese lo ricordano con affetto e stima, e il ricordo di Piero da parte di coloro che l’hanno conosciuto, non risulta mai slegato dalla sua instancabile militanza nella Lega Nord, quel partito a cui Piero sentiva di appartenere quasi come ad una grande famiglia. “Piero è stato un militante storico della sezione spiranese – ha confermato l’assessore Yuri Grasselli – Non si è mai risparmiato per il bene della comunità e ha dato tutto sé stesso per la fondazione della sezione leghista a Spirano, facendo anche volantinaggio e passando casa per casa personalmente. Anche negli ultimi anni, quando la vecchiaia cominciava a farsi sentire, non è mai mancato alle riunioni, continuando a dare il proprio supporto e disponibilità – ha proseguito Grasselli – L’ultimo evento che l’ha visto presente è stata l’inaugurazione della nuova sede di sezione in piazza Libertà: in quel momento Piero ha realizzato uno dei suoi sogni più grandi, ovvero vedere che la sezione leghista avesse una bella sede in centro a Spirano. E’ stato per lui un momento indimenticabile ed ha avuto anche l’onore di poterla inaugurare insieme al segretario federale Matteo Salvini“.

Leggi anche:  Fiera di Sant'Apollonia: al via venerdì i convegni zootecnici

Pietro Amboni

Il ricordo del sindaco

In occasione dei funerali di Pietro Amboni, celebrati martedì, anche il primo cittadino di Spirano Giovanni Malanchini ha voluto esprimere il proprio messaggio di cordoglio per l’amico e concittadino scomparso. “Oggi abbiamo salutato Piero Amboni, colonna portante delle Lega Nord di Spirano. Lo voglio ricordare con questa foto, che lo ritrae in prima fila all’inaugurazione della sede della Lega Nord di Spirano, in presenza del Nostro Segretario Federale Matteo Salvini: è stato l’ultimo evento che l’ha visto presente gioioso e festante”.

Pietro Amboni

Una nuova sede per lui

Da 25 anni aspettava che la Lega avesse la sede più bella del paese: siamo riusciti ad accontentarlo proprio quest’anno – ha dichiarato Malanchini – È la persona che, da sindaco, ho ricevuto di più in questi 9 anni, logicamente senza appuntamento. La sua visione utopica di Spirano paese perfetto, ben raffigurata nelle centinaia di quadri che aveva realizzato e donato a chiunque, dal Comune alla Parrocchia, era straordinaria proprio perché il paese perfetto non era una visione del futuro, ma una raffigurazione di ciò che un uomo semplice e genuino aveva di un luogo bellissimo e straordinario: la Spirano di una volta. Ciao Piero, ci mancherai”.