Un momento di preghiera per l’ex governatore della Lombardia Roberto Formigoni, in segno di “solidarietà umana” durante  la sua vicenda giudiziaria arrivata in Cassazione. Lo organizza un gruppo di amici del Celeste per domani, sabato 16 febbraio, nel santuario mariano della Bassa.

Una preghiera per Roberto Formigoni

A dare notizia dell’iniziativa è il giornalista e scrittore varesino Robi Ronza, uno dei fondatori e portavoce dal 1989 al 2005 del Meeting di Rimini di Comunione e Liberazione.  Così scrive sul proprio blog.

“Su iniziativa di un Comitato Amici di Roberto Formigoni — recentemente sorto in segno di vicinanza con l’ex-presidente della Lombardia in questo difficile frangente della sua vita — un momento di preghiera, cui tutti sono invitati, è in programma dopodomani, sabato 16 febbraio, nel santuario di Caravaggio. Ne sarà occasione la Messa pre-festiva celebrata con inizio alle ore 16, cui segue alle 16,45 la recita del Rosario

“Non torno qui sulla sostanza  dell’odissea giudiziaria di Roberto Formigoni rimandando a quanto tra l’altro già ne scrissi in questo sito (cfr. Formigoni, 28 settembre 2018). Di nuovo c’è solo che la vicenda è giunta adesso alla fase dell’esame del ricorso in Corte di Cassazione.

Il santuario di Caravaggio

Solidarietà umana, non politica

L’iniziativa del Comitato, spiega, è un gesto di misericordia umana più che di vicinanza politica, sebbene secondo Ronza  “sotto il governo di Formigoni la Lombardia raggiunse i livelli di eccellenza amministrativa che anche oggi nessuno nega né può negare”. “Ciò fermo restando, quello in programma sabato a Caravaggio è innanzitutto un gesto non di solidarietà politica bensì  di solidarietà umana; o più precisamente un gesto di misericordia nel senso proprio e originario della parola” conclude.

Leggi anche:  La Polizia sale in cattedra per parlare ai ragazzi di regole e stupefacenti

AGGIORNAMENTO: Il Santuario si smarca: “Non ne sapevamo nulla”

TORNA ALLA HOME