«Gli amici del Carnevale di Caravaggio» si scioglie dopo dieci anni di attività. La notizia è arrivata mercoledì mattina, subito dopo la chiusura dell’edizione 2018. Ma i carristi sono fiduciosi: “Il Carnevale tornerà anche l’anno prossimo”.

Il presidente lascia per una nuova avventura

A decidere di mettere la parola fine a questa esperienza è stato il presidente Giuseppe Robecchi che ha guida dal 2010. Nessuna paura, però. Il Carnevale è salvo e, anche se è presto per dirlo, il prossimo anno dovrebbe andare in scena come di consueto. Robecchi, infatti, ormai colonna dell’associazionismo non ha intenzione di ritirarsi. Come socio della Pro loco, infatti, presenterà la propria candidatura per il cambio di direttivo previsto il mese prossimo.
Chissà, quindi, che il Carnevale possa confluire nell’attività della Pro loco.

“Grazie presidente”

Amici del Carnevale
Il presidente Giuseppe Robecchi

“Purtroppo nessuno se la sente di prendersi la responsabilità che aveva il nostro presidente – ha spiegato un carrista – ringraziamo Robecchi per tutto quello che ha fatto, per l’impegno e i lavoro dietro a tutte le manifestazioni. A lui va il nostro sostegno e un in bocca al lupo”.
L’associazione, attiva dal 2010, aveva raccolto il testimone passato prima all’Avis e poi al Comune e sempre con Robecchi (impegnato con il Carnevale dal 1996) l’ha seguita con passione fino a oggi. Responsabile di sala al «Gambero d’oro» Robecchi, a 45 anni, ha deciso di intraprendere una nuova avventura portandosi dietro l’esperienza maturata in tanti anni di lavoro in associazioni.

Leggi anche:  Io, morenghese, in vacanza con Matteo Salvini VIDEO

Il Carnevale 2018

“Quest’ultima edizione è stata un po’ sottotono, pochi carri, solo cinque”, hanno ammesso confermando la sensazione avuta dai più. Ma come ogni anno si rinnova l’appello per coinvolgere sempre più ragazzi in una tradizione che rischia, pian piano, di perdersi. A vincere, sbaragliando la concorrenza è stato il carro Aladino che ha convinto tutti battendo Harry Potter, Mago Merlino, Cenerentola (vincitrice a Treviglio) e Alice nel Paese delle meraviglie.

Ecco il momento del verdetto: