Ancora perturbazioni e maltempo sull’Italia.

Situazione ancora instabile

“Anche la nuova settimana esordisce con un meteo turbolento. L’Italia verrà raggiunta da un via vai di perturbazioni atlantiche responsabili di ondate di maltempo”. A dirlo è in una nota il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera. Le temperature, nelle medie stagionali, tenderanno a diminuire a partire da metà settimana, quando è atteso un graduale miglioramento per l’espansione di un campo di alte pressioni. Si tratterà tuttavia di una breve tregua.

Piogge e temporali

Fino a martedì il passaggio di perturbazioni atlantiche porterà condizioni di maltempo soprattutto al Centro Sud e sulle Isole Maggiori, dove si avranno acquazzoni e temporali, localmente intensi sui settori tirrenici. Il loro passaggio sarà inoltre accompagnato da un rinforzo dei venti tra Ponente e Libeccio che renderanno i mari fino ad agitati. La neve cadrà sull’Appennino fin verso i 1000-1300m. Qualche fenomeno interesserà anche il Nord Est mentre andrà meglio altrove. Mercoledì la pressione aumenterà e il tempo andrà migliorando, faranno eccezione le estreme regioni meridionali che saranno ancora alle prese con delle note instabili.

Leggi anche:  L'Immacolata porta con sé il freddo dell'inverno PREVISIONI METEO

Temperature in calo

Con l’arrivo della Tramontana da mercoledì le temperature inizieranno a scendere ma in particolare sui settori adriatici. I valori, seppur di poco, andranno sotto le medie del periodo. “La tregua stabile durerà poco perché venerdì è attesa una nuova veloce perturbazione” – concludono da 3bmeteo.

TORNA ALLA HOME