Sabato sera alla stazione ferroviaria di Romano è stato identificato un clandestino sbarcato in Italia dalla nave Diciotti.

Clandestino

Sabato sera nel corso di una normale operazione di controllo alla stazione Ferroviaria la Polizia locale di Romano ha fermato un 24 enne marocchino, S.H. che sostava nell’area. Il giovane da una prima identificazione è risultato essere domiciliato a Martinengo, ma gli agenti ravvisando delle irregolarità nei documenti hanno deciso di approfondire i controlli.

Da Catania senza biglietto

Dai primi controlli è risultato che il marocchino ha percorso il viaggio fino a Romano sprovvisto del biglietto de treno. Un’irregolarità che l’ha portato a scontrarsi con i controllori dei treni su cui ha viaggiato. Dopo varie segnalazioni la decisione di finire la sua corsa alla stazione di Romano dove però sabato è stato fermato dalla Polizia locale.

Dallo sbarco all’espulsione

Portato in comando per ulteriori controlli è risultato che sul marocchino pendeva un ordine d’espulsione dalla Procura di Catania. Ulteriori accertamenti hanno ricostruito la storia del 24 enne, che è sbarcato in Italia dalla nave Diciotti. Per lui è scattata la denuncia per violazione delle norme sull’immigrazione. Il marocchino è stato poi accompagnato in Questura per l’espulsione coatta dal territorio nazionale.

Leggi anche:  Fumata bianca nel centro destra a Romano: Romualdo Natali è il candidato sindaco

TORNA ALLA HOME