Avvistati due asini in via Solferino a Cologno al Serio. Impazza l’ironia sul web.

Asini in centro

Non è così insolito veder passeggiare per le vie del centro colognese, oltre alle persone, anche gli animali. Molto spesso capita infatti che le papere del fossato escano per farsi un giro nel centro del paese e in passato ci sono stati avvistamenti anche di rari rapaci, come un gufo reale. Ma quello che è successo nella notte fra mercoledì 21 febbraio e giovedì 22 ha dell’incredibile. Perché infatti ad essere avvistati nella centralissima via Solferino sono stati due esemplari di asino. E non solo via Solferino, gli asini hanno percorso altre strade, facendo un vero e proprio tour all’interno del centro storico colognese.

Da via Solferino in via Ariosto

E poi, forse stanchi del centro, hanno deciso di dirigersi verso il Serio. Infatti gli stessi, con altri esemplari, sono stati avvistati di fronte a porta Cassatica, mentre alle 3.30 di notte sono stati visti percorrere via Ariosto – che conduce proprio in aperta campagna – forse per raggiungere definitivamente casa loro. Una «sfilata» molto insolita e per questo affascinante che però è ancora avvolta nel mistero. Ad una settimana dall’accaduto infatti ancora nulla di chiaro si sa sulla vicenda. Ancora ignoti restano i padroni degli asini e soprattutto come mai gli animali abbiano scorrazzato liberamente per le vie del paese.

Leggi anche:  Svaligiato l'asilo nido, spariti i soldi delle rette

L’ironia del web

A far balzare la vicenda agli onori delle cronache ci ha pensato un internauta del gruppo Facebook «Sei di Cologno al Serio se…». Con un pizzico di ironia, dopo aver postato le foto degli animali in via Solferino, ha chiesto «Rompiamo il silenzio: cosa è successo nella notte tra mercoledì e giovedì in via Solferino?», con tanto di hashtag con scritto «polemiche sterili». Inutile dire che il web si è scatenato. E in tempo di campagna elettorale subito gli asini sono stati identificati come politici. Infatti tra i commenti non è passato inosservato questo: «sono i nostri politici», con tanto di replica ironica «non offendere gli asinelli dai». Mentre i più letterati hanno tirato in causa Carlo Collodi commentando la passeggiata notturna degli asini come «il ritorno dal paese dei balocchi di Pinocchio». I più tradizionalisti invece hanno pensato che Santa Lucia fosse in estremo ritardo per la consegna dei doni.

Una sfilata molto apprezzata

Insomma chi più ne ha più ne metta. Ciò che è certo è che gli asini hanno conquistato letteralmente i colognesi che hanno apprezzato moltissimo la loro passeggiata notturna. Forse ha proprio ragione l’internauta che ha scritto: «solo a Cologno tutto è possibile! Viviamo in un paese magico, ma a volte ce lo dimentichiamo… la natura sa sempre come stupirci».