Sempre più vicini ai ragazzi per sostenere la formazione e l’autonomia. L’associazione Hibiscus ora avrà sede in centro, a Caravaggio, e sarà ancora più attiva al fianco dei giovani con difficoltà.

Il trasferimento in Largo Cavenaghi

Lo ha deliberato la Giunta comunale concedendo parte degli spazi in Largo Cavenaghi utilizzati dall’associazione anziani. C’è spazio per tutti e così dalla Cascina Pezzoli l’associazione si è trasferita in centro inaugurando il nuovo progetto con una cena lo scorso 12 gennaio.
«In cambio dell’utilizzo dei locali, che saranno più facili da raggiungere, i volontari svolgeranno servizi di decoro e pulizia di alcune aree verdi e spazi comunali – ha spiegato l’assessore alle Associazioni e Servizi sociali Ivan Legramandi – A loro, probabilmente andrà anche un appezzamento degli orti sociali e si sono resi disponibili a prendere in carico gratuitamente un caso segnalato dal Comune».

L’attenzione verso i ragazzi

L’attenzione verso i ragazzi che hanno più bisogno è alta già da tempo. Lo testimonia, ad esempio, l’attività svolta insieme alla Cooperativa «Il Susino». Da settembre, infatti, sono state inserite tre persone, tutte giovani, che potranno così maturare un’esperienza formativa e di lavoro. «L’obiettivo – ha concluso Legramandi – è di coprire il bisogno di inserire queste persone in un percorso che possa dare loro modo di realizzarsi».