Prosegue la raccolta firme tra i pendolari per chiedere a Regione Lombardia di archiviare la gestione Trenord e progettare una diversa prospettiva per il servizio ferroviario regionale.

Basta Trenord!

In Provincia di Cremona è in corso una grande mobilitazione del Partito Democratico: ogni mercoledì è prevista una tappa di un “tour de force” che toccherà tutte le principali stazioni ferroviarie del territorio. Dopo Cremona (28 ottobre) e Capralba (30 ottobre), questa mattina 6 novembre, un banchetto per la raccolta delle firme è stato organizzato a Crema, dove erano presenti anche gli assessori Cinzia Fontana e Matteo Gramignoli, il capogruppo PD in consiglio comunale Jacopo Bassi e il consigliere regionale Matteo Piloni.

Stamattina treno fermo per oltre un’ora a Caravaggio

Proprio Piloni ha così commentato l’iniziativa: “Anche stamattina treni con 65 minuti di ritardo a causa di un guasto che ha bloccato un mezzo a Caravaggio. Uno dei tanti pendolari che si sono fermati al nostro banchetto ci ha detto: perché non far gestire i treni ai cinesi? Senza andare fin là, basterebbe indire una gara europea per affidare il servizio a un nuovo gestore, magari partendo da piccoli lotti, come il nostro, su cui Trenord non è in grado di garantire il servizio. Un’altra ragazza – prosegue il consigliere
regionale PD – che lavora a Milano da meno di un anno ci ha raccontato che ha già esaurito tutti i permessi di cui poteva predisporre, a causa dei continui ritardi. Questa, purtroppo, questa è la dura realtà e la vita quotidiana di migliaia di pendolari cremaschi. Altro che i dati sul miglioramento della puntualità presentati ancora ieri, in pompa magna, dalla Regione. Il tempo delle parole e dei proclami è finito: i pendolari lombardi meritano treni puliti, puntuali e sicuri”.

Leggi anche:  Meteo, ancora maltempo nel weekend

La prossima tappa della raccolta firme nel territorio provinciale è prevista per mercoledì 13 novembre, dalle ore 6.45, alla stazione di Piadena. E’ possibile firmare la petizione anche on-line.

TORNA ALLA HOME