La lettera, risalente ai primi mesi del 1947, è stata trovata dal volontario della Pro loco Fabrizio Costantini e da Agnese Lepre, della Soprintendenza di Brescia, negli archivi del Comune di Calcio.

Il ritrovamento

Il ritrovamento, di notevole interesse storico, è avvenuto quasi per caso. Fabrizio e Agnese stavano infatti rovistando tra gli archivi alla ricerca di materiale storico su un altro argomento, quando si sono imbattuti nella lettera di un contadino del Dopoguerra.

Il contenuto

La lettera è indirizzata dall’uomo, reduce del conflitto, all’allora sindaco di Calcio, e riporta la richiesta di un’occupazione per provvedere al sostentamento della propria famiglia. Una condizione che era comune a molte famiglie dell’epoca, vista la povertà diffusa sul territorio a seguito della guerra.

A breve la valorizzazione

Quella sopracitata non è l’unica lettera di questo genere ritrovata negli archivi calcensi. Per questo motivo Costantini e Lepre hanno già annunciato l’intento di organizzare, prossimamente, qualche evento per rendere partecipe la comunità – e non solo – di quanto scoperto.

Leggi anche:  Più di 72mila ravioli, è record di produzone per la sagra di Covo

Puoi saperne di più sul Giornale di Treviglio e RomanoWeek in edicola questa settimana.

TORNA ALLA HOME.