A Spirano è arrivato il campionato provinciale assoluto di scacchi, ospitando la 70esima edizione. L’organizzazione dell’evento è affidata al “Circolo Scacchistico Mafalda” in collaborazione con l’”Asd Scacchistica Trevigliese”.

Campionato di scacchi provinciale

La prima parte del torneo si è svolta nelle giornate di sabato e domenica, mentre i restanti turni si svolgeranno nel prossimo weekend con le premiazioni. Il torneo è individuale ed è valido come ottavo di finale del Campionato Italiano Individuale Assoluto 2019, e Open, ossia aperto anche per altri scacchisti che vogliono aumentare il proprio punteggio Elo nella federazione.

Il circolo Mafalda ospita l’evento

A spiegare l’evento è il segretario del circolo di Spirano, Diego Zanotti. “Questo è uno dei massimi tornei che si svolgono in provincia – ha detto – e infatti è il campionato provinciale a cadenza classica che eleggerà il campione bergamasco. Gli scacchisti sono agli ordini dell’arbitro internazionale Pietro Vetturini. È la seconda volta che si svolge a Spirano, anche perché i maggiori circoli sono quelli di Treviglio, di Città Alta e il “Circolo Scacchistico Excelsior” a Bergamo. Noi siamo nati nel 2009, siamo affiliati a Treviglio e quest’anno abbiamo organizzato insieme l’evento qui nella sala sopra la biblioteca”.

Torneo valido per il nazionale

In totale gli iscritti sono 34, e si contenderanno il titolo in sei turni, divisi nel weekend appena passato e il prossimo. Chi otterrà più punti verrà eletto campione. “La manifestazione è comunque aperta a tutti – ha spiegato Zanotti – ovviamente contendono al titolo solo gli scacchisti affiliati ai circoli della nostra provincia. Gli altri possono partecipare con l’obiettivo di aumentare il loro punteggio Elo in federazione. I migliori classificati si qualificheranno ai quarti di finale del Campionato Italiano Individuale Assoluto 2019”.

Leggi anche:  Laboratorio 10 riporta l'uomo sulla Luna

Tra gli scacchisti anche i ragazzini

Tra gli scacchisti ci sono anche alcuni ragazzini, che in questo contesto possono confrontarsi con giocatori più anziani e mettere alla prova le proprie strategie di gioco. “I ragazzi che fanno parte dei circoli – ha detto Zanotti – sono i più forti. Come circolo ‘Mafalda’ noi andiamo a presentare gli scacchi nelle scuole, facendo delle lezioni, sia a Spirano sia in altri Comuni, per cercare di diffondere il gioco e farlo conoscere già ai più piccoli. Inoltre gli scacchi rendono agile la mente e giovano alla salute”.

La fase finale nel prossimo weekend

Appuntamento con la seconda fase sabato e domenica quando, dopo le 18, verranno fatte le premiazioni alla presenza delle autorità. La sala è aperta al pubblico benché si rispetti il silenzio.

TORNA ALLA HOME