Gli storici coniugi, conosciuti e benvoluti da tutto il paese, hanno festeggiato la chiusura del bar-ristorante domenica scorsa.

Una vita dietro il bancone

Hanno trascorso gran parte della propria vita dietro il bancone del bar-ristorante Centrale, Cechì e Tina, i due coniugi che, sposatisi nel 1961, dal 1962 hanno acquistato e gestito il locale con l’aiuto dei loro tre figli.

Il locale storico del paese

Il bar-ristorante Centrale, situato proprio accanto alla chiesa parrocchiale di Morengo, da un paio d’anni si limitava alla funzione di bar, ma è stato per decenni un punto di riferimento e ritrovo per la comunità morenghese: “Tutti i ragazzi, finite le scuole, passavano di qui a bere qualcosa e per stare in compagnia – hanno raccontato Cechì e Tina – Li abbiamo visti crescere. Qui sono passate intere generazioni di morenghesi”.

La chiusura e i saluti

A causa dell’età ormai avanzata, 88 anni per Cechì, 81 per la moglie Tina, i due storici osti e baristi si sono visti costretti ad annunciare la chiusura della propria attività. La notizia ha lasciato una certa nostalgia nei loro clienti, che domenica, nel corso dell’ultima apertura del locale, sono accorsi in massa a salutare la coppia, omaggiata anche con uno striscione di ringraziamento.

Leggi anche:  Più sicurezza, raccolta firme a Brembate

Puoi saperne di più sul Giornale di Treviglio e RomanoWeek in edicola questa settimana.

TORNA ALLA HOME.