Tutto il Comune di Pandino saluta Silvana Rossetti, storica dipendente dell’anagrafe.

Ciao Silvana, in pensione dopo 40 anni all’anagrafe

Una vita passata dietro alle scrivanie comunali quella di Silvana, che la scorsa settimana ha svolto il suo ultimo giorno di lavoro nell’ufficio comunale con più accesso al pubblico. E dopo 40 anni, per lei, è arrivato il momento della pensione. Un «addio» che è stato dato martedì in tarda mattinata da tutti i dipendenti, che per lei hanno organizzato una grande festa nelle sale del castello, in presenza di consiglieri, amici e colleghi.

“Ho iniziato da ragazzina, ne ho viste tante”

«Ho iniziato a lavorare qui che ero praticamente una ragazzina – ha raccontato Silvana – Avevo appena finito le superiori. Ho fatto qualche supplenza come insegnante a scuola, poi qualche mese nello studio di un notaio a Milano, poi sono arrivata in Comune, qui a Pandino. Per poco tempo sono stata in segreteria e poi, con il concorso, sono arrivata in anagrafe e ci sono rimasta fino a pochi giorni fa». Salutare i colleghi è stata dura e l’ha fatto con le lacrime agli occhi.

Leggi anche:  Medici dell’ospedale costretti a portarsi il lavoro a casa. Gratis. E di notte.

Leggi l’intervista completa su Cremasco Week

TORNA ALLA HOME