Quanto aiutiamo le associazioni del territorio? E a chi contribuenti della Bassa scelgono di destinare il proprio cinque per mille? E quanto il terzo settore della pianura bergamasca riesce ad attrarre questa forma di sostegno economico? Dai dati pubblicati dall’Agenzia delle entrate emerge anche quest’anno uno scenario molto frammentato: sono poche le associazioni-Paperone più gettonate.

I dati del Cinque per mille

A stupire sono i più piccoli: Il Villaggio della gioia di padre Fulgenzio Cortesi, missionario di Castel Rozzone attivo in Tanzania, riesce ad esempio a incassare ogni anno quasi centomila euro. Subito dietro nella classifica la fondazione Secco Suardo di Lurano, che si occupa di restauro e tutela dei beni architettonici e culturali. E i Comuni? Tutti molto indietro…

Leggi di più nell’inchiesta pubblicata sul Giornale di Treviglio-RomanoWeek in edicola

TORNA ALLA HOME