A Spirano l’efficace azione di repressione dello spaccio antidroga grazie all’unità cinofila Spiri.

Controlli antidroga

Negli ultimi giorni, gli agenti diretti dal Commissario Capo Matteo Copia, hanno provveduto ad eseguire serrati controlli finalizzati alla prevenzione ed alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, conl’ausilio dell’unità cinofila Spiri, l’agente a quattro zampe che già in più occasioni si è reso protagonista di importanti operazioni. Grazie all’attività di contrasto, il Comando, ha segnalato alla Prefettura competente, un cittadino indiano cinquantenne residente in territorio, poiché trovato in posso di sostanza stupefacente di tipo cocaina – eroina e metadone ritenuta per uso personale.

Italiano denunciato

E’ stato inoltre denunciato alla Procura della Repubblica un ventiquattrenne italiano per i reati di detenzione ai fini di spaccio e rifiuto di accertamenti circa l’uso di sostanze stupefacenti durante la guida. Il giovane, controllato da un equipaggio a bordo della propria autovettura mentre stava consumando dello stupefacente, veniva sottoposto a perquisizione e trovato in possesso di alcune dosi di cocaina e hashish, oltre ad un bilancino di precisione e a della sostanza cosiddetta da taglio. L’ulteriore perquisizione domiciliare non ha permesso di rinvenire altre tracce pertinenti alla fattispecie delittuosa per la quale si stava procedendo. Al soggetto, denunciato a piede libero che circolava con patente di guida ritirata, è stata applicata la sospensione del documento di guida e la confisca dell’autovettura.

Leggi anche:  Ancora nessuna traccia di Francesco Boschi

TORNA ALLA HOME