In sella alla sua bici dalla Spagna fino a Clusone, passando anche per Treviglio. Mariano è partito il 17 novembre, oggi si trova a pochissimi chilometri dalla sua meta e questa mattina ha posato la sua bandierina anche a Treviglio.

In sella alla sua bici dalla Spagna

Mariano Fanizza, vive in Spagna, a Barcellona. Diversi anni fa a causa di un incidente gli fu asportata la milza. Di professione cuoco Mariano sta attraversando un periodo particolare della sua vita e il viaggio – particolare e straordinario – lo dedica alla figlia Martina. E’ per lei che si è messo in sella: perché possa essere orgogliosa di lui perché, come ogni padre, vorrebbe essere il suo eroe.

Destinazione Clusone

Così il 17 novembre scorso in sella alla sua bicicletta e trainando un carrettino con la tenda è partito: destinazione Clusone. Da Barcellona, seguendo la costa, ha percorso più di 1.000 chilometri pedalando senza sosta attraverso tre nazioni: Spagna, Francia e Italia. Ha affrontato freddo, vento e anche nubifragi in terra francese. Ma non si è arreso. Con un fornelletto alimentato da mini bombole di gas è riuscito anche a preparasi dei bei pranzetti.

Leggi anche:  Il Carnevale Cremasco è salvo, il 9 febbraio inizia la grande festa

E oggi, 9 dicembre, si trova ormai a pochissimi chilometri da Clusone. Ha voluto raggiungere la sorella che vive lì per trascorrere le Feste Natalizie.  Questa mattina ha immortalato il cartello di Treviglio prima di iniziare l’ultima tappa che nel pomeriggio lo vedrà a Bergamo. Noi siamo sicuri che riuscirà nella sua impresa e sicuramente, un domani, Martina leggendo queste poche righe, potrà certamente essere orgogliosa del suo grande papà.

(Foto scattate durante il suo viaggio)

TORNA ALLA HOME