La solidarietà a volte si fa anche con i piedi. Lo dimostra l’iniziativa “Mi piace se ti muovi… Sempre di più”, proposta e organizzata a Treviglio dal gruppo di cammino della Farmacia «Guarneri» di piazza Manara. Che ha portato a una donazione in favore della Comunità Alloggio “La Famiglia” grazie

Ecco “Mi piace se ti muovi”

L’iniziativa, dal titolo “Mi piace se ti muovi… sempre di più”, si è svolta ogni giovedì sera dal 16 al 27 luglio e ha visto la partecipazione di tanti cittadini. L’obiettivo era certamente di carattere sanitario, ovvero sollecitare sollecitare i trevigliesi a una attività fisica, anche moderata, e quindi adatta a tutte le età, per combattere la sedentarietà e prevenire l’insorgenza di malattie croniche. Viste le numerose iscrizioni, il personale della farmacia ha però da subito roposto di dare alla camminata del giovedì sera anche uno scopo benefico, pensando in primis ai soggetti più fragili e alla loro necessità di avere risorse anche per muoversi, fare sport e curarsi a ogni livello.

Offerta alla Comunità alloggio di via Portaluppi

I partecipanti hanno quindi deciso di fare un’offerta libera al momento del ritiro della maglietta di “squadra”, da devolvere alla Comunità di via Portaluppi. Tre ospiti erano iscritte al gruppo di cammino e da tempo due farmacisti stanno sostenendo questa struttura che non è finanziariamente autonoma e vive grazie alla magnanimità della città. Il desiderio di esprimere concretamente amicizia, riconoscenza e gratitudine è scaturito in un rinfresco tenutosi la sera del 25 luglio. Un momento di festa, buon umore e allegria davvero vivace e partecipato. «Ringrazio di cuore la farmacia “Guarneri” – ha detto il presidente della Comunità, Cesare Lombardi – Perché la speciale famiglia di via Portaluppi desidera far sapere di essere aperta al confronto e di essere in grado di collaborare con tutte le realtà che si impegnano a risolvere i piccoli grandi problemi della città, contribuendo a farla crescere e renderla sempre più coesa e unita. Il desiderio è che questo affettuoso grazie giunga a tutti coloro che hanno solidalmente “camminato”».

Leggi anche:  Rapace ferito, salvato dal Comitato tutela ambiente di Fara

TORNA ALLA HOME