De Amicis, i bambini tornano dalla vacanze di Natale e trovano le aule al gelo. Nelle classi 3^A e 3^B della scuola primaria trevigliese la temperatura era di 14 gradi. Ma, secondo quanto riferito dai genitori degli alunni, è una situazione che si trascina da anni.

De Amicis

A lezione con le giacche e le magliette termiche. E perfino con una stufetta elettrica. E’ la situazione in cui si sono trovati i bambini di 3^A e 3^B della scuola primaria De Amicis di Treviglio: costretti a stare in classe al freddo perché da qualche tempo l’impianto di riscaldamento fa le bizze più del solito. Le due aule in questione, infatti, sono famose nella scuola per la il clima rigido all’interno. Ma mentre fino all’anno scorso si trattava di episodi sporadici, quest’anno la situazione è notevolmente peggiorata. Come testimoniato dalle due rappresentanti di classe Rossana Monti (per la 3^A) e Barbara Morreale (per la 3^B).

“Si risolva il problema”

“Non si può più andare avanti così – hanno sottolineato le due mamme a nome di tutti i genitori – I nostri figli sono costretti a stare in un ambiente dove la temperatura quando va bene si aggira sui 16 gradi. Addirittura lunedì, dopo le vacanze natalizie, al mattino c’erano 14 gradi. Come si fa a lasciare dei bambini in quelle condizioni?”. Secondo quanto riferito dalle due rappresentanti, le due classi della De Amicis, sono sempre state più fredde delle altre. Anche prima che arrivassero gli attuali “inquilini” che le occupano dalla prima. “Prima, però, capitava che la temperatura fosse bassa al lunedì o al rientro dalle festività – hanno raccontato le due mamme – ma mai si erano toccato livelli così bassi”.

Leggi anche:  Matteo Salvini aprirà la Festa della Lega a Treviglio

L’intervento del Comune

Il sindaco Juri Imeri, messo al corrente della situazione, ha subito attivato l’ufficio Tecnico che ha inviato sul posto i tecnici. Il problema dovrebbe essere risolto, visto che già il mercoledì la temperatura ha raggiunto i venti gradi, ma la situazione resta monitorata perché, come detto, quelle due aule hanno sempre dato grattacapi. “Durante le vacanze abbiamo fatto delle prove e sembrava tutto regolare – ha spiegato il primo cittadino – Poi lunedì, non si capisce perché le due classi erano fredde. Ho subito allertato i tecnici che sono intervenuti immediatamente, tanto è vero che ora la temperatura si attesta sui 20 gradi. La realtà – ha poi aggiunto Imeri – è che andrebbero sostituiti tutti gli infissi della De Amicis, perché sono obsoleti e lasciano passare gli spifferi. Il progetto c’è già, stiamo solo aspettando il via libera della Sovrintendenza, visto che si tratta di un edificio storico”.

TORNA ALLA HOME