La riunione ha avuto luogo ieri mattina a Casale cremasco. Presenti, per parlare dei danni del maltempo, le autorità di Sergnano, Pianengo, Ricengo e Camisano, con la partecipazione del Parco del Serio.

Le autorità presenti

Nel dettaglio hanno partecipato all’incontro il sindaco ospitante, Antonio Grassi, il vicesindaco di Sergnano Pasquale Scarpelli, i sindaci di Ricengo, Pianengo e Camisano, rispettivamente Ferruccio Romanenghi, Ernesto Barbaglio e Adelio Valerani, e il vicepresidente e il direttore del Parco del Serio, Giovanni Scandelli e Laura Comandulli. Con loro anche il tecnico comunale di Casale, Antonio Moretti.

Come affrontare l’emergenza maltempo

L’incontro è servito come confronto per approntare una strategia unitaria, tra i Comuni della zona, per affrontare l’emergenza causata dal forte maltempo di settimana scorsa e ottenere un aiuto concreto da Regione e Stato. “In altre parole – ha spiegato il sindaco Grassi – Per avere riconosciuto lo stato di emergenza e calamità naturale, richieste già inoltrate agli enti preposti”.

L’accordo

Durante la riunione, si è raggiunto l’accordo di redigere un documento, sottoscritto da tutti i presenti e che verrà inviato in Regione: “Sono stati evidenziati alcuni problemi che devono essere risolti nel più breve tempo possibile – ha aggiunto Grassi – E’ preocccupante la situazione legata all’amianto causata da alcuni tetti divelti, ma anche quella dovuta agli alberi interi caduti nel letto del Serio, che formano una barriera allo scorrere dell’acqua”. Sono stati inoltre sottolineati dai primi cittadini i gravi danni a strutture ed edifici pubblici, e ovviamente all’agricoltura, un comparto tra i più importanti nell’economia dei Comuni in questione.

Leggi anche:  Simpatiche Zampette 2019: ecco tutti i partecipanti

TORNA ALLA HOME.