Ieri i Carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato e riportato in carcere un 38enne italiano pregiudicato evaso da una Comunità di recupero di Romano.

L’operazione

Ieri i Carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato su provvedimento restrittivo della Magistratura di Sorveglianza di Brescia e portato carcere un 38enne italiano pregiudicato, domiciliato in una Comunità di recupero di Romano .

La condanna

L’uomo, condannato per reati contro il patrimonio, aveva ottenuto, in ragione dei suoi problemi di dipendenza, l’affidamento in prova ai servizi sociali proprio nella Bassa, . Purtroppo, però, il 38enne, dopo un primo periodo di positivo inserimento, ha iniziato a violare le prescrizioni della misura alternativa al carcere concessagli dalla Magistratura di Esecuzione, disattendendo in particolare il programma terapeutico applicatogli per il suo recupero.

La carcerazione

Da tutto ciò ne è quindi derivata la revoca dell’affidamento alla comunità e l’emissione a suo carico di un ordine di carcerazione. L’uomo è stato quindi portato in carcere a Bergamo dai Carabinieri della Stazione di Romano, dove sconterà il suo residuo pena.

Leggi anche:  Blitz in un'altra pizzeria "da incubo" a Romano FOTO

TORNA ALLA HOME