Venerdì la Polizia locale di Spirano ha fermato e posto sotto controllo un cittadino di origini marocchine.

Fermato ed espulso cittadino irregolare

Nuovi controlli sul territorio per la Locale di Spirano. Venerdì, intorno alle 11, gli agenti hanno provveduto a controllare un soggetto vicino a piazza della Libertà, che con atteggiamenti sospetti e a bordo di una bicicletta da donna con passeggino posteriore, si aggirava in paese nei pressi di un’attività commerciale.

Manca il permesso di soggiorno

Alla richiesta di fornire documenti atti alla propria identificazione, la persona ha immediatamente fornito una carta di identità italiana. Ma, in quanto cittadino extracomunitario, non ha esibito il permesso di soggiorno necessario per attestare la propria presenza sul territorio italiano. Il soggetto, identificato poi in N.M. di origine marocchina, ha così tentato di giustificarsi, dichiarando di aver lasciato a casa la ricevuta di rinnovo del documento.

Già colpito da decreto di espulsione

Gli operanti, ritenendo però le dichiarazioni del fermato non veritiere, hanno immediatamente accompagnato il soggetto all’Ufficio Immigrazione della Questura di Bergamo. Qui gli agenti hanno scoperto che egli risultava colpito da decreto di espulsione, come da provvedimento del Questore di Bergamo emesso il 9 maggio 2019.

Leggi anche:  Ciclismo, sabato a Spirano la premiazione provinciale

Imbarcato sul volo

Terminati gli atti di rito, il soggetto è stato preso in consegna dal personale della Questura e accompagnato coattivamente all’aeroporto della Malpensa per essere imbarcato alle 18.30 su un volo per il rimpatrio.

Il plauso dell’Amministrazione

L’Amministrazione comunale ringrazia i suoi agenti di Polizia locale, sempre attenti a ciò che succede a Spirano e pronti ad intervenire in caso di necessità.

TORNA ALLA HOME