Un treno charter da un migliaio di posti per raggiungere Roma e un servizio di navette per consentire ai tifosi atalantini di raggiungere in sicurezza la stazione o il centro della città dopo la finale di Coppa Italia che si giocherà allo stadio Olimpico mercoledì 15 maggio. Queste le richieste che il deputato bergamasco Daniele Belotti, notoriamente uno sfegatato tifoso della Dea, ha inoltrato formalmente al questore di Roma Carmine Esposito.

Finale di Coppa Italia, 20 mila atalantini a Roma

In occasione della finale di Coppa Italia tra Lazio e Atalanta che si giocherà a Roma mercoledì 15 maggio è previsto che circa 20mila tifosi atalantini si recheranno nella Capitale per seguire la partita. Uno spostamento di massa che, secondo il deputato bergamasco in quota Lega, Daniele Belotti, potrebbe causare anche problemi di ordine pubblico. “Nonostante le pressante richieste a Trenitalia di poter noleggiare un treno charter per un migliaio di tifosi
della Curva Nord – scrive Belotti a Esposito –  a tutt’oggi le risposte sono state dei lapidari ‘non abbiamo materiale disponibile’. Tale indisponibilità da parte di Trenitalia obbligherà un migliaio di tifosi della Curva Nord ad utilizzare i
treni Intercity di linea o mezzi propri con la possibilità, inoltre, che centinaia si trovino a pernottare in stazione in attesa della partenza del primo treno previsto non prima delle 6 della mattina seguente. Da colloqui informali con personale di Polizia di Roma ad oggi pare non siano previsti nè parcheggi di attestazione per i mezzi privati in arrivo da Bergamo nè bus navette per il trasporto dallo stadio alla stazione Termini o in altra località del centro cittadino, nonostante le partite tra Lazio e Atalanta siano da sempre considerate ad alto rischio. E’ decisamente inopportuno per l’ordine pubblico e la sicurezza di tifosi atalantini, molti dei quali con famiglie al seguito, che questi si muovano a piedi nella zona dello stadio in piena notte verso gli alberghi o le proprie auto”.

Le richieste di Belotti

Alla luce dei problemi di ordine pubblico che potrebbero emergere e considerato che i viaggi organizzati consentono di gestire sicuramente meglio il flusso dei tifosi ospiti allo stadio, sia in entrata che in uscita, Belotti ha chiesto al Questore di sollecitare Trenitalia affinchè metta a disposizione un treno charter da un migliaio di posti, ma non solo. Il deputato bergamasco ha anche chiesto che siano predisposti dei parcheggi ad hoc per i mezzi privati provenienti da Bergamo e che vengano predisposti dei bus navetta per il trasporto dei tifosi atalantini dentro e fuori lo stadio, collegati con i parcheggi, con la stazione e con il centro città dove molti tifosi si fermeranno a dormire.

Leggi anche:  Una petizione per Raffaele Grasselli

TORNA ALLA HOME