Il Parco del Serio ha stanziati fondi per il contenimento del pesce siluro sul territorio cremasco.

Contenimento pesce siluro

Si è concluso nei giorni scorsi l’iter procedurale volto a riproporre anche per l’anno 2019 un progetto di gestione del pesce siluro nei Parchi fluviali Lombardi con un contributo analogo a quello dell’anno scorso di 90.000,00 euro totali, dei quali 12.857,00 saranno destinati al Parco Regionale del Serio. Il contributo Regionale è stato assegnato a seguito della redazione da parte del Parco di uno specifico progetto che stabilisce i luoghi di intervento, prevedendo di intervenire in particolare nel tratto cremasco ( nei comuni di Crema, Madignano, Ripalta Cremasca, Ripalta Arpina, Ripalta Guerina e Montodine) dove è accertata la presenza del pesce siluro, le modalità e i tempi di intervento che prevedono di operare iniziando già nei prossimi giorni da parte di tecnici ittiologi specializzati. Il progetto dovrà concludersi entro il termine ultimo del 30 novembre.

Protezione della fauna

Lo scopo dell’iniziativa è di contenere la specie Silurus glanis, specie alloctona invasiva, predatrice ed estremamente dannosa per la conservazione dell’ittiofauna autoctona. L’introduzione di specie alloctone invasive infatti è considerata la seconda causa di perdita di biodiversità a livello europeo con gravi conseguenze anche di tipo economico. I risultati che si vogliono ottenere mirano a proseguire le azioni avviate nel 2018 , integrando lo stato conoscitivo della distribuzione e biomassa della specie nelle acque del fiume Serio; ridurre la pressione esercitata dal siluro sulle popolazioni ittiche autoctone e ottenere un decremento della capacità riproduttiva della specie, a seguito del prelievo dei grandi riproduttori. Infine ottenere una diminuzione numerica assoluta della popolazione ed ulteriore rallentamento – della ripresa demografica del siluro, anche tramite prelievo degli individui di piccole dimensioni.

Leggi anche:  L'elettrodotto della Bassa passa a 380 kilovolt

Parco Del Serio

“ Dobbiamo far comprendere a tutti i cittadini che la presenza del pesce siluro nei nostri fiumi provoca una banalizzazione della comunità ittica e quindi un danno concreto agli ecosistemi fluviali. – ha detto il presidente del Parco Dimitri Donati – Per questa ragione il Parco del Serio si è messo a disposizione di Regione Lombardia per effettuare gli interventi necessari per raggiungere questo obiettivo di tutela”.

TORNA ALLA HOME