I negozi storici della provincia di Bergamo premiati al “Pirellone”. L’appuntamento è per lunedì 8 aprile alle 14. Fra questi, il “Ristorante tre noci” di Spirano e “Ortofrutta Sangalli” di Caravaggio.

Luoghi del commercio lombardo

Eccellenze del territorio, merci di qualità. Insegne storiche della provincia di Bergamo che verranno premiate lunedì 8 aprile a Palazzo Pirelli alle ore 14 insieme ad altre 33 realtà lombarde. Sono 4 i negozi storici bergamaschi premiati e fra questi, due sono della Bassa. “Abbigliamento candida” di Bergamo, “Ortofrutta Sangalli” di Caravaggio, “Olga e Nilla abbigliamento” di Grumello del Monte e “Ristorante tre noci” di Spirano.

Negozi storici

Lo status di negozio storico viene assegnato dalla Regione Lombardia per la capacità di preservare e valorizzare l’attività o il luogo oggetto dell’attività d’impresa da almeno 50 anni.

Ortofrutta Sangalli

Le origini del “Ortofrutta Sangalli” risalgono a Enrico Brambilla, agricoltore e fruttivendolo, che inizia a vendere la sua merce dal 1964 nel negozio di via Vicinato, aiutato dalla figlia Luigia, poi a sua volta affiancata dal marito Mario Giuseppe Sangalli.  Oggi è titolare Ezio, il figlio, con la moglie Irene a gestire l’attività.

Leggi anche:  Addio a Luigi, una vita dedicata al suo paese

Ristorante tre noci

Il “Ristorante tre noci” aprì i battenti nel 1969. Oggi inserito fra i migliori della zona dalla prestigiosa “Guida Michelin”, nasce come semplice trattoria con forno a legna per poi specializzarsi in risotti e pasta fatta in casa, senza trascurare i piatti della tradizione bergamasca.  Conosciuto anche come “da Camillo”, oggi sono le tre figlie del fondatore Camillo Cristini a gestire il locale.

TORNA ALLA HOME