Grande partecipazione poco fa al funerale del trevigliese Francesco Maccabelli, celebrato a Soncino nella Pieve Santa Maria Assunta. Commozione tra parenti ed amici nel sentire le parole del parroco durante l’omelia.

L’ultimo saluto a Francesco Maccabelli

Il corteo funebre è partito poco dopo le 2 dalla casa dei genitori di Francesco Maccabelli. Dall’abitazione di via Damiano Chiesa a Soncino il corteo funebre ha raggiunto la pieve di Santa Maria Assunta. “Non conoscevo personalmente Francesco – ha detto il parroco don Giuseppe Nevi -. Ho avuto modo di conoscere la sua famiglia di recente, in occasione della benedizione delle case. La notizia della morte di Francesco ci ha lasciato tutti sgomenti. Ha fatto riaffiorare ricordi in chi lo conosceva e riflessioni in tutta la comunità. Francesco per noi è morto ma continuerà a vivere in Dio. Vita eterna non significa vivere per sempre ma vivere la propria vita con pienezza, come ha fatto Francesco”. Dopo la messa la folla si è radunata fuori dalla chiesa per l’ultimo saluto prima della cremazione. Il parroco ha letto una commovente lettera scritta dalla famiglia di Francesco.

Lo schianto domenica sera

La tragedia è avvenuta domenica sera lungo la Sp 129. Maccabelli era a bordo della sua Citroen C3, quando è uscito fuori strada schiantandosi contro un palo della luce. Ancora da chiarire la dinamica dell’incidente avvenuto poco prima delle 21.30. E’ stato trasportato in codice rosso all’ospedale di Treviglio e poi trasferito a Bergamo ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. Il decesso è avvenuto intorno alle 23 a causa dei gravi traumi riportati nell’incidente.

Leggi anche:  Fondi per il contenimento del pesce siluro

Papà e amico

Classe 1965. Nato a Milano, viveva a Treviglio in viale Oriano. Domenica sera stava rientrando da Romano dove aveva portato i figli di 16 e 11 anni a casa dell’ex moglie Daniela Tadini dopo aver trascorso con loro il weekend. A Treviglio era arrivato nel 1999 dopo la fine del primo matrimonio da cui era nato il primo figlio, oggi 26enne.