Daniele Berlusconi di 3bmeteo.com: “Il vortice di bassa pressione che sta attraversando l’Italia allenterà la sua presa col passare delle ore favorendo un miglioramento, ma tra venerdì e sabato nuova fase di maltempo al Sud con clima tipicamente invernale”.

Piogge e nevicate in attenuazione

“Il maltempo che sta interessando in queste ore gran parte d’Italia tenderà gradualmente ad attenuarsi” – spiega Daniele Berlusconi meteorologo di 3bmeteo.com – Nelle prossime ore piogge e temporali sparsi insisteranno ancora gran parte del Centrosud, con neve oltre 800-1200m sull’Appennino centrale e dai 1000-1300m su quello meridionale. Residue deboli precipitazioni si attarderanno anche al Nordest, nevose dai 500-700m, ma in esaurimento. Migliora lentamente sul Nordovest pur con persistenza di cieli nuvolosi”.

Clima tipicamente invernale

“L’aria artica giunta in precedenza ha favorito fiocchi di neve fino a quote basse al Nord, anche se l’assenza del freddo nei primissimi metri dal suolo non ha permesso nevicate diffuse in pianura; in particolare la neve è scesa fino fin verso i 150-200m tra Piemonte, entroterra ligure, Oltrepò pavese e Appennino emiliano con fiocchi a Cuneo, Acqui Terme, Alba e a tratti anche ad Asti e Parma; nevicate fino a 400-600 metri anche tra Lombardia e Triveneto. Il clima rimarrà tipicamente invernale, anche nei prossimi giorni, con temperature comprese nelle medie del periodo. I valori saranno in calo anche al Centro-Sud, seppur senza ondate di freddo particolari”.

Leggi anche:  Cane abbandonato rischia di essere investito, i cittadini si mobilitano

Da venerdì ancora maltempo al Sud

“Dopo una seconda parte di settimana caratterizzata da una spiccata variabilità, un nuovo affondo freddo da Nord raggiungerà la nostra Penisola nel corso di venerdì dando vita a una nuova circolazione depressionaria sui mari del Sud. Un nuovo peggioramento interesserà tra venerdì e sabato le nostre regioni meridionali con rovesci e temporali anche di forte intensità, specie su Sicilia, Calabria e regioni ioniche con nevicate in Appennino oltre i 700-1000 metri. Rimarranno invece ai margini le regioni centro-settentrionali” – concludono da 3bmeteo.com.