I cinquestelle vogliono anche ad Urgnano il mercato del contadino. Ecco perché il gruppo di minoranza capeggiato da Marco Ranica ha presentato una mozione che verrà presto discussa in Consiglio.

Cos’è il mercato del contadino?

Il mercato del contadino (o farmer’s market) è una tipologia di mercato, tenuto solitamente all’aperto, in cui gli agricoltori locali possono vendere i loro prodotti direttamente al pubblico (la cosiddetta filiera corta). “In Italia questo tipo di mercati sono di recente introduzione e costituiscono una realtà in rapida espansione. Lo stato italiano, per sostenere questo interesse crescente ha introdotto un modello del mercato agricolo di vendita diretta tramite decreto – ha spiegato Ranica – che tutela e riconosce questa detrminata tipologia di mercato”.

Un’opportunità per il territorio

Secondo i grillini urgnanesi questa sarebbe un’opportunità per tutto il territorio di Urgnano, vista anche l’importante presenza di aziende agricole. Ranica ha voluto sottolineare come questo tipo di mercato non voglia ostacolare i mercati rionali o i supermercati. I Farmers’ market devono essere visti come un’occasione positiva per venditori e consumatori. I primi, grazie ai mercati, potranno farsi conoscere direttamente al consumatore, il quale sarà appagato dall’acquistare prodottia  chilometro zero e di buona qualità.

Un prezzo migliore

Da un punto di vista economico, il mercato del contadino è anche un modo per gli agricoltori di poter vendere i propri prodotti ad un prezzo vantaggioso. “Sicuramente questa non può essere una fonte di guadagno maggiore rispetto alla vendita al grossista – ha continuato Ranica – sarebbe però un modo alternativo per vedere riconosciuto il duro lavoro degli allevatori e dei contadini. Senza contare la pubblicità diretta che il mercato offre”.
Se l’Amministrazione comunale approvasse la mozione a quel punto si potrebbe realizzare un apposito regolamento comunale, organizzando nel migliore dei modi il nuovo servizio.

TORNA ALLA HOME