Il bilancio del Comune di Treviglio continua a dare segnali positivi. Al 31 dicembre 2019 l’esercizio si è chiuso con un saldo finale di oltre 4,5 milioni di euro. Lo hanno annunciato in un comunicato congiunto il sindaco Juri Imeri e l’assessore Sabrina Vailati.

Bilancio

Emerge anche un altro dato significativo: da aprile 2018 e per tutto il 2019 non è mai stato fatto ricorso all’anticipazione di cassa, con risparmi economici (nessuna spesa bancaria) e evidenti benefici nella gestione dei capitoli di bilancio dell’ente. Il 2019 ha anche segnato dati positivi sugli incassi dei principali tributi, confermando la qualità delle previsioni di bilancio, l’efficienza degli uffici, l’efficacia delle comunicazioni e la “fedeltà contributiva dei trevigliesi”. Al 31/12/2019 risultano infatti le seguenti percentuali di incasso: TARI 86,4% (il tasso di riscossione 2018 al 31 dicembre era del 85,3%); IMU 99,2%; TASI 97.83%.

Fornitori pagati in anticipo

A questi dati positivi si aggiunga il fatto che stanno arrivando “code di gettito” e pertanto il dato è destinato ad aumentare e a diventare ancora migliore, fermo restando le azioni di recupero che l’Amministrazione attiverà.Tra le note positive del bilancio 2019 ci sono anche i tempi medi di pagamento: come pubblicato sull’apposito portale, nel quarto trimestre dell’anno il Comune di Treviglio ha pagato i fornitori con 12 giorni di anticipo rispetto alla scadenza, con un dato annuale che dovrebbe attestarsi a circa -6 giorni.

Leggi anche:  Al parco di via Einaudi si accende la (nuova) luce

“Soddisfatti dai numeri”

“Siamo molto soddisfatti di questi numeri che sottolineano un ottimo stato di salute per il bilancio della città — commentano Imeri e  Vailati — Aumentare la cassa, migliorare i tempi di pagamento, ridurre l’indebitamento, continuare a fare investimenti e a erogare servizi è un mix che poche Amministrazioni stanno riuscendo a ottenere. Non dimentichiamoci peraltro che tutto questo si è verificato nell’anno in cui abbiamo avuto anche l’emergenza maltempo, che ci ha visti impegnati significativamente sul fronte economico: la capacità di gestire quell’emergenza, sotto ogni aspetto, ben sottolinea la buona amministrazione della città e il prezioso lavoro dei dipendenti. Gli ottimi dati del 2019 sono frutto del lavoro di squadra tra parte politica e uffici comunali, ben coordinati dal dottor Pecoroni e dallo staff della Direzione Finanziaria: la verifica costante dei conti, il potenziamento dei controlli, i solleciti puntuali, le modifiche ai regolamenti, le informazioni costanti, il confronto trimestrale tra giunta e responsabili e il senso civico dei cittadini sono alla base di questi risultati. Sarà difficile migliorarli, ma lavoriamo per farlo”.

TORNA ALLA HOME