Breve discussione in aula nel corso dell’ultimo Consiglio comunale a Covo. L’Amministrazione ha infatti approvato l’adesione al gruppo di coordinamento Com della Protezione civile, che coinvolge 14 Comuni della zona tra Oglio e Serio. Scettico invece il consigliere di minoranza Pietro Facchetti, che ne farebbe volentieri a meno.

La convenzione

La convenzione, scaduta a fine 2017, è rimasta in sospeso un anno mentre i sindaci membri cercavano di perfezionarne il funzionamento: “Alla fine si è convenuto di portare avanti il Com ancora un anno, poi si valuterà” ha spiegato il sindaco, Andrea Capelletti, in Consiglio.

Facchetti scettico

Il consigliere di minoranza Pietro Facchetti, però, si è detto scettico e ha chiesto al sindaco se non si potesse rimandare l’approvazione: “Non approvare la convenzione significherebbe tagliarci fuori, rimanendo isolati” ha però risposto Capelletti.
“Secondo me possiamo benissimo fare a meno di questa cosa, non mi sembra così necessario un coordinamento della Protezione civile” è stata invece la posizione di Facchetti, che ha poi votato contro l’approvazione della convenzione, appoggiata invece, oltre che dalla maggioranza, dall’altro gruppo di minoranza presente in Consiglio, rappresentato da Andrea BrambillaAlvaro Bellicini e Roberta Ghezzi.

 

Leggi anche:  Protezione civile: "Codice rosso sulle Prealpi, rischi anche nell'alta pianura"

Leggi di più sul Giornale di Treviglio e RomanoWeek in edicola questa settimana.

TORNA ALLA HOME.