Il dottor Matteo Bonori è l’ideatore del metodo che porta il suo cognome, ossia il Metodo Bonori. Il fisioterapista e osteopata, dopo tanti anni di lavoro, studio e soprattutto grazie al fatto che egli stesso ha dovuto prima di tutto cercare di curarsi da un displasia alle anche non riconosciuta, ha raggiunto una maturità professionale che gli ha permesso di realizzare dei metodi di lavoro unici. Eccoli:

  • Metodo Bonori per l’artrosi all’anca
  • Metodo Bonori per il miglioramento delle prestazioni sportive
  • Metodo Bonori per la salute (per le persone affette da sclerosi multipla, Parkison, fibromialgia e molto altro)
  • Metodo Bonori per l’artrosi al ginocchio
  • Metodo Bonori per cellulite e linfedema

Il Metodo Bonori non è uno solo

Possiamo affermare che i Metodi Bonori mirano a riequilibrare e migliorare la qualità del sistema miofasciale, il quale è la struttura che attraverso la sua dimensione principale meccanica risulta essere uno degli elementi più determinanti nel mantenere gli equilibri immunitari, endocrini e nervosi dell’organismo e, di conseguenza, dell’equilibrio fisico e mentale della persona. Per le testimonianze è possibile consultare la pagina Facebook «Bonori Matteo».

La Metodo Bonori SRL

Si tratta della società che si propone di divulgare i metodi fisioterapici innovativi. E’ partner della Lega Basket Serie A per un importante progetto di screening per la valutazione posturale dei giocatori della Next Generation (le primavere delle squadre di serie A) con poi relativi trattamenti con il Metodo Bonori, per prevenire gli infortuni e migliorare le prestazioni sportive.

metodo bonori
Marcell Lamont Jacbobs, pluricampione italiano di salto in lungo e 100 metri con personal best rispettivamente di 8.07 metri e 10″03 (terzo tempo di sempre dietro solo a Filippo Tortu 9″99 e Pietro Mennea 10″01)

Il Metodo Bonori per il miglioramento delle prestazioni sportive

Un corpo perfetto dal punto di vista biomeccanico si muove con meno resistenza e più facilità.
Per questo le prestazioni sportive non possono che migliorare. Tutto ciò grazie a una speciale tecnica introdotta dallo stesso dottor Bonori che migliora la mobilità articolare del bacino in modo significativo, porta ad un riequilibrio posturale e all’introduzione delle onde d’urto sui muscoli. Un corpo che si muove con meno resistenze passive è più efficiente. Significa che per un determinato tipo di lavoro si consuma meno energia. E questo permette quindi di allenarsi con carichi di lavoro sempre più elevati. Il dottor Bonori ha introdotto l’utilizzo delle onde d’urto radiali su tutti i muscoli degli arti inferiori come metodica per migliorare il trofismo, la forza e la resistenza muscolare. Le cellule (fibroblasti e miofibroblasti) percepiscono e convertono segnali meccanici in reazioni chimiche che permettono di migliorare la qualità della matrice extracellulare. Questa ha un ruolo importante nel migliorare la diffusione di sostanze nutrienti e di cataboliti alle fibre muscolari. Il Metodo Bonori consente di ridurre al minimo il rischio di patologie legate allo sport come tendiniti, pubalgie, impingement femoro-acetabolare, condropatie, artrosi, contratture e stiramenti muscolari.

Il Metodo Bonori per l’artrosi all’anca e al ginocchio

Si tratta di trattamenti fisioterapici innovativi grazie a speciali tecniche di terapia manuale ideate dal Dottor Bonori. Hanno l’obiettivo di ridurre il più possibile le cause biomeccaniche che fanno degenerare l’articolazione. I trattamenti manuali vengono affiancati da quelli con terapie fisiche come il Laser, la Tecar e le Onde d’urto, per risolvere la fase acuta infiammatoria e per biostimolare la cartilagine.

Il Metodo Bonori per la Salute

Il riferimento è alle persone affette da sclerosi multipla, Parkison, fibromialgia e molto altro. Il Metodo Bonori è un trattamento fisioterapico innovativo che utilizza le onde d’urto radiali sui muscoli di tutto il corpo. Va anche a stimolare determinati punti e meridiani di agopuntura della medicina tradizionale cinese. Non è un metodo per una malattia o condizione di salute specifica ma è una metodica che può apportare beneficio alla salute di qualsiasi persona malata o no. L’organismo umano è una unità strutturata e interconnessa dove i sistemi psichici e biologici si condizionano reciprocamente e bidirezionalmente. La Psiconeuroendocrinoimmunologia è la scienza che studia la connessione tra la psiche e il sistema nervoso, endocrino, immunitario e miofasciale. Questa ha dimostrato che i vari sistemi si influenzano reciprocamente nel bene o nel male in modo bidirezionale.

Leggi anche:  Filmato un lupo a Bormio? VIDEO SPETTACOLARE

Capire il funzionamento del corpo

Quindi se vogliamo capire i problemi complessi come le malattie dobbiamo fin dall’inizio capire il funzionamento dell’intero sistema corpo in modo da trovare nuove strategie terapeutiche che devono sempre più avere approcci integrati e multidisciplinari per curare le più comuni malattie. Lo stress cronico psichico (dovuto ad esempio a conflitti personali, separazioni, lutto, subordinazione, precarietà nel lavoro, ansia da prestazione e responsabilità lavorative), lo stress fisico (dovuto ad esempio dolori cronici) e con lo stress chimico (dovuto a una cattiva alimentazione, inquinamento e al fumo) influenzano in modo negativo il sistema endocrino, nervoso, immunitario e miofasciale e la malattia ne è la più logica conseguenza. Il Metodo Bonori interviene in primis sul sistema miofasciale che è il substrato di tutti gli altri, ma direttamente anche sul sistema energetico e sul sistema della circolazione dei liquidi della persona.

metodo bonori

 

In particolare per gli anziani

Una così massiva stimolazione propriocettiva oltre a poter portare a una riduzione della spasticità dove presente e a un miglioramento della resistenza, forza e coordinazione motoria porta a una rimodulazione del sistema endocrino, nervoso e immunitario. Molte sono le patologie che possono trarne beneficio dalle cronico degenerative del sistema miofasciale come l’artosi a quelle neurodegenerative come la sclerosi multipla e il Parkinson o a condizioni di salute come la fibromialgia e la sindrome delle gambe senza riposo o della stanchezza cronica. In modo particolare traggono beneficio dal Metodo di lavoro le persone anziane che spesso hanno più patologie e la conseguenza è un miglioramento della loro autonomia e qualità di vita. Il trattamento non ha particolari controindicazioni ne effetti collaterali e non va in contrasto con le cure farmacologiche.

Il Metodo Bonori per cellulite e linfedema

Nasce dall’esperienza ventennale e utilizza in una sola seduta le onde d’urto prima e poi la tecarterapia per un massaggio connettivale. Viene trattato l’addome stimolando punti neurolinfatici e neurovascolari, portando di riflesso un beneficio sulla circolazione dei liquidi negli arti inferiori. Viene ridotto il grasso viscerale attraverso le terapie fisiche e il massaggio.
Questo è oggetto di studi scientifici che indicano come possa essere una delle cause di un’infiammazione sistemica che origina numerose malattie degenerative (come la cellulite), neurodegenerative e dismetaboliche. Questo Metodo stimola il corpo ad un riequilibrio neurovegetativo, metabolico ed ormonale. La conseguenza è un miglioramento collettivo della circolazione dei liquidi, con un incremento significativo della microcircolazione e un effetto drenante. In poco tempo i benefici non sono evidenti solo nel trattamento della cellulite, della linfedema e della stasi venosa,  ma si manifestano a livello generale anche sulla salute e sull’energia della persona.

I contatti utili

Per informazioni e contatti scrivere a info@metodobonori.com, consultare il sito www.metodobonori.com o chiamare il dottor Bonori al 338.4166791.

 

Informazione Pubblicitaria a Pagamento