Il Polittico della Basilica di San Martino a Treviglio avrà una nuova illuminazione. Grazie a una raccolta fondi promossa dal “Lions Club Trevigio Fulcheria”.

Polittico

Il sodalizio, che ha come mission il finanziamento di iniziative benefiche, ha deciso di puntate sulla cultura e di occuparsi di un’opera d’arte straordinaria, una delle più importanti del Rinascimento lombardo. “Il Polittico è stato restaurato nel 2011 – ha sottolineato Gianluca Pignatelli – ma non ha un adeguato sistema di illuminazione. Abbiamo quindi pensato di promuovere una raccolta di fondi. Lo scopo è anche quello di fare in modo che la cittadinanza ne torni a fruire pienamente e che il Polittico diventi anche fonte di attrazione di visitatori”.

La squadra

Per dare nuova luce al Polittico, il “Lions Club” si servirà di una squadra di persone con diverse competenze. A partire dall’architetto Noemi Bettoni di Dalmine che coordinerà il progetto assieme ai colleghi dello “Studio Switch” di Bergamo, Paolo De Bellis, Marta Mannino e Stefano Bragonzi. Ci sarà poi il contributo del sindaco di Brignano, Beatrice Bolandrini, che è una storica dell’arte. Un lavoro reso possibile grazie anche al reportage fotografico del trevigliese Tino Belloli, che ha permesso di progettare nei minimi particolari l’intervento.

Il progetto

Un progetto, che ha un costo che si aggira tra gli 8 e i 10 mila euro, e che è stato seguito passo dopo passo dal parroco, monsignor Norberto Donghi, che al momento resta «top secret», in quanto prima deve essere approvato dalla Sovrintendenza ai Beni storici. L’architetto Bettoni ha però fornito una descrizione di come si intende intervenire. “I proiettori saranno a led invece che alogeni – ha spiegato – Si procederà poi su due livelli: dall’alto per l’illuminazione generale e dal basso per mettere invece in rilievo ogni singola scena del Polittico”.

Leggi anche:  Cassano rifà il look del centro storico e di piazza Garibaldi | Sparisce l'"Alzabandiera"

Domenica in piazza

Per finanziare  l’intervento sul Polittico, il “Lions Club” organizzerà una raccolta di fondi per coinvolgere i trevigliesi e lo slogan sarà: “Non facciamo solo chiacchiere”. Domenica, infatti, dalle 10 alle 18, in piazza Manara, verranno distribuiti dei pacchi di “chiacchiere”, il tipico dolce di Carnevale, in cambio di un’offerta (6 euro per una confezione, 10 euro per due). Golosità che sono state donate da Federico Pizzoccheri, titolare dell’azienda dolciaria trevigliese “Piuma d’oro”.

TORNA ALLA HOME