In arrivo maltempo e neve anche a bassa quota. Anche questa volta sembra che la Bassa resterà esclusa (o parzialmente toccata) dai fenomeni nevosi attesi anche in parte del Nord. Tra lunedì e martedì prima perturbazione con precipitazioni sparse al Centrosud, poi tra mercoledì e giovedì profondo ciclone sul Mar Tirreno con maltempo, forte vento e neve in pianura su parte del Nord.

L’inverno si fa sentire

“Saranno giornate caratterizzate da frequente maltempo, specie al Centrosud, con pioggia, neve anche a bassa quota e venti a tratti tempestosi – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – Una prima perturbazione agirà tra lunedì e martedì al Centrosud portando piogge sparse, localmente a carattere temporalesco su tirreniche e al Sud. Neve al Centro oltre i 500-1000m ma in calo in collina tra Toscana, Umbria, Marche se non a tratti fin sulle pianure interne dalla sera di martedì (non esclusi fiocchi anche a Firenze). Qualche debole nevicata a tratti in pianura o comunque in collina potrà interessare anche Emilia orientale e Romagna (possibile debole neve a Bologna). Neve oltre i 1000-1500m al Sud ma in calo sin sotto i 1000m tra Campania, Molise, Puglia e Basilicata. In questa fase il Nord sarà fuori dai giochi, fatta eccezione per l’Emilia Romagna, ma con tendenza a peggioramento da martedì sera associato a qualche debole nevicata a quote basse se non in pianura su Triveneto e Liguria interna”.

Arriva il ciclone mediterraneo

“Nel frattempo un impulso polare si getterà di gran carriera direttamente dalla Groenlandia fin sul Mediterraneo centro-occidentale, dando vita un energico ciclone proprio sui nostri mari, in particolare sul Tirreno – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – in questa fase ci attendiamo così una nuova ondata di maltempo in particolare al Centrosud, con piogge, temporali e locali grandinate specie su regioni tirreniche, Sud e Isole Maggiori. La neve cadrà anche copiosa lungo l’Appennino mediamente dai 500-1000m, con accumuli complessivi localmente superiori al mezzo metro in quota. Neve anche in collina al Centro, in particolare tra Toscana, Umbria e Marche, così come sulla Sardegna. Marginalmente coinvolto anche il Nord con qualche nevicata fino in pianura in primis sull’Emilia Romagna, Bologna inclusa, ma occasionalmente anche sulle pianure del Triveneto (qui fenomeni deboli). Un po’ di neve attesa anche tra basso Piemonte e Liguria interna, che nella serata di mercoledì potrà risalire verso medio Piemonte e pianure lombarde ma anche qui con fenomeni in genere deboli e intermittenti”.

Leggi anche:  Torna l'allarme morbillo: impennata di casi nel Milanese

Clima freddo e venti forti

“Le temperature subiranno un generale calo con clima freddo, specie al Centronord, ma non sarà gelo. Le correnti infatti non proverranno dalla Siberia ma, venendo dalla Groenlandia e attraversando porzioni di terra e mare in Europa, smorzeranno parzialmente la loro caratteristica fredda. Una nota di riguardo va riservata infine al vento, che soffierà a tratti forte a rotazione ciclonica su tutti i nostri mari, ma in particolare su Tirreno e Isole Maggiori, dove ci attendiamo raffiche di Ponente e Maestrale anche superiori ai 100km/h con mareggiate sui tratti esposti.

TORNA ALLA HOME