Ospite della festa della sezione romagnola della Lega, il Ministro degli Interni Matteo Salvini si è concesso un fine settimana al mare sulle spiagge di Milano Marittima. Con lui diversi giovani leghisti, tra cui il morenghese Christian Locatelli.

Christian Locatelli
Christian Locatelli, consigliere di maggioranza a Morengo.

I leghisti a Cervia

Si è conclusa lunedì sera la festa della sezione romagnola della Lega, iniziata venerdì 3 agosto. Al grande evento ricco di ospiti hanno partecipato numerosi leghisti da tutta la penisola, tra cui anche il morenghese Christian Locatelli, consigliere comunale e coordinatore dei Giovani Amministratori Padani.

La festa e la spiaggia con Matteo Salvini

Giunto a Cervia venerdì in occasione dell’inizio della manifestazione, Locatelli si è trattenuto in Romagna fino a martedì mattina, quando ha intrapreso la via di casa: “Sono stati giorni intensi e molto piacevoli – ha raccontato – durante i quali ho avuto modo di conoscere e confrontarmi con diverse personalità di spicco della Lega, primo fra tutti Matteo Salvini, ma anche Luca Zaia, Attilio Fontana e molti altri”.

Christian Locatelli e Matteo Salvini.

Il confronto e il saluto a nonna Gemma

Il Ministro degli Interni, oltre a partecipare come ospite alle serate della festa, ha trascorso le giornate in spiaggia con i giovani leghisti, tra cui Christian. “E’ stato un piacere trascorrere le giornate di mare con Matteo – ha raccontato il giovane consigliere – E’ stato molto bello da parte sua dedicarci il suo tempo e parlare di politica e idee, ma anche di cose più leggere, è stato veramente uno di noi. Salvini è stato molto gentile anche quando gli ho chiesto di fare un breve video di saluto a mia nonna Gemma, cui avevo promesso un bacio da parte sua”.

Leggi anche:  Rivoluzione viabilità: autovelox e rotonda in via Roma a Pianengo

Ecco il video di Matteo Salvini e Christian Locatelli:

 

Puoi leggere l’intervista completa a Christian Locatelli sul Giornale di Treviglio e RomanoWeek in edicola dal 10 agosto.

TORNA ALLA HOME.