(Nella foto Cinzia Baroni, Roberto Brigatti con Cecilia e Dèsirèe)

E’ nata nella sua casa di Caravaggio, in pochi minuti, sorprendendo tutti. Noa, così è stata chiamata la piccola nata lo scorso 13 maggio, aveva così fretta che non ha permesso ai genitori, Cinzia Baroni e Roberto Brigatti, di arrivare all’ospedale.

Noa ha fretta di nascere

E’ venuta alla luce alle 21.40, pochi minuti dopo aver dato qualche avvisaglia alla madre, al terzo parto. Il tempo sufficiente per decidere che provare a raggiungere l’ospedale sarebbe stato troppo pericoloso. Così, allertato il 118, papà Roberto e la sorella maggiore Cecilia, di 12 anni, si sono improvvisati ostetriche.

Un’esperienza incredibile

“E’ nata tra le mia braccia – ha raccontato ancora emozionato papà Roberto – in quel momento ha fatto tutto l’istinto, se ci ripenso mi sembra incredibile…”

“Con la nascita di Dèsirèe (la seconda bimba, che oggi ha 19 mesi) pensavamo di averle viste tutte – ha raccontato mamma Cinzia – era nata con la camicia (termine utilizzato per i bambini che nascono con il sacco amniotico intatto) invece Noa ci ha stupito altrettanto…”

Leggi anche:  Via alla demolizione dello Studio Zeta, al suo posto un polo polifunzionale

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola.

TORNA ALLA HOME